Le notizie dal territorio

Informazione Pubblicitaria

Tecnologia e attenzione al paziente, al Centro medico Martini una nuova Tac

Gli esami effettuato con la nuova macchina durano dai 10 ai 45 secondi

Al Centro Martini nuovi servizi: Tac con la macchina Siemens modello Somatom go now.
L’attenzione all’innovazione e al cambiamento sono i must della gestione del Centro Medico Martini e dell’Istituto radiologico.
Da qualche mese, una nuova macchina Siemens modello Somatom go now 32 slices è al servizio di tutti i pazienti che necessitano di effettuare esami Tac che riguardano lo studio delle parti articolari e muscolari, dell’addome, del torace oppure lo studio angiografico.

Si tratta di una macchina che trasforma l’erogazione delle cure con nuovi percorsi di indagine sulle esigenze dei pazienti. Indicazioni cliniche diverse richiedono approcci di esame diversi. Il nostro scanner Somatom go è stato selezionato e messo a disposizione della clientela del Centro Martini e dell’Istituto radiografico con un chiaro focus sul percorso del paziente: quali tecniche e metodologie dobbiamo applicare per quale tipo di esame e anatomia? Cosa ci aiuta a ottenere risultati clinici profondi nel modo più efficiente possibile?

Lo scanner CT di cui è dotata la nostra Tac aiuta a migliorare l’esperienza del paziente durante tutto il flusso di lavoro di imaging.
La postazione consente di fornire maggiore assistenza con esclusivo flusso di lavoro mobile, la qualità dell’immagine e le tecnologie di riduzione della dose permettono di erogare un servizio ad alto valore aggiunto e i pazienti si sentono personalmente coinvolti e sperimentano il servizio in modo più positivo.
La macchina, infatti, per alcuni studi in particolare (torace o encefalo), utilizza dei protocolli mirati, denominati XCARE, che prevedono un dosaggio radioattivo differenziato per ambito di indagine.

Dal tablet al telecomando, il braccio dell’iniettore montato sul cavalletto, la fotocamera e il design delicato di voce e suono: lo scanner CT offre soluzioni intelligenti che consentono di concentrarsi su ogni paziente e rendere l’esperienza di indagine più serena.
Con Siemens Tomaton Go now possiamo inoltre di effettuare studi del colon in modalità virtuale con algoritmi di ricostruzioni mirati.
Anche l’attenzione al tempo medio di esame è degno di nota: in media un esame, a seconda del tipo di indagine, dura da circa 10 secondi a circa 45 secondi.
Insomma l’attenzione al miglioramento dell’esperienza del paziente durante tutta l’indagine è, per Centro Martini, il focus di ciascun servizio.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.