Le notizie dal territorio

Informazione Pubblicitaria

Tenersi in forma con la corsa e le scarpe da running

Se non volete che pigrizia e pancetta prendano il sopravvento, valutate l’ipotesi di andare a correre, non prima di aver scelto l’attrezzatura giusta.

I chili di troppo sono il cruccio di molti e, purtroppo, arrivati ad una certa età si iniziano inevitabilmente ad accumulare. Il metabolismo rallenta rendendo la digestione di alcune pietanze più lunga, inoltre chi svolge un lavoro sedentario di otto o più ore al giorno spesso non trova la volontà di andare in palestra. La totale astinenza dall’attività fisica però non comporta solo l’aumento del proprio peso, ma anche una serie di spiacevoli dolori fisici che si iniziano ad accusare alle gambe, al collo e alla schiena.

Iscriversi in palestra è una buona idea, ma spesso si perde la voglia dopo qualche seduta, perché, diciamoci la verità, la palestra può risultare noiosa dopo un paio di giorni e se non si viene seguiti correttamente si rischia solo di farsi male usando gli attrezzi o facendo esercizi in modo poco corretto. Una soluzione alternativa è il nuoto, ma la piscina comporta una serie di scomodità che possono fare da deterrente, a meno che non ci si appassioni davvero alla disciplina.

A qualunque ora

Tra le varie opzioni probabilmente quella più ‘libera’ da costrizioni e orari è la corsa. Correre fa bene, migliora la circolazione sanguigna, il fiato e fa consumare moltissime calorie, inoltre è una bella sfida personale con sé stessi. Al giorno d’oggi inoltre è possibile sfruttare la tecnologia per rendere quest’attività ancora più divertente, grazie ai percorsi impostabili sul proprio smartphone e bracciali appositi per contare chilometri, passi e calorie che aiutano a tenere traccia dei propri progressi. Per correre però serve un paio di buone scarpe da running, senza le quali si rischia di incorrere in spiacevoli infortuni dovuti all’impatto non ammortizzato del piede con il terreno, cosa che a lungo andare può portare anche dolorosi mal di schiena.

Le migliori scarpe per correre sono progettate in modo da garantire un’ammortizzazione totale del piede e della caviglia, per permettere all’utente di affrontare diversi terreni in tutta tranquillità, anche l’asfalto cittadino. Le scarpe da corsa sono l’unica spesa importante da fare, il resto è superfluo, non vi serve alcuna tuta particolare e potrete correre anche in maglietta e pantaloncini (tempo permettendo).

Una scarpa da corsa base costa un po’ di più rispetto alle classiche calzature da ginnastica, in quanto per la realizzazione sono state utilizzate diverse tecnologie per avvolgere il piede in modo confortevole migliorando allo stesso tempo la reattività della gamba. Questo si traduce in una minore fatica per le gambe e per i piedi che vi permette di concentrarvi sulla tecnica e soprattutto sul fiato.

Qualche consiglio

Come fare a correre correttamente? Prima di tutto vi consigliamo di fare stretching… molto stretching! Non partite subito a correre senza aver disteso bene tutti i muscoli del corpo, perché altrimenti rischiate di farvi davvero male. Lo stretching va fatto prima di correre e anche alla fine della corsa in modo da ridurre i dolori muscolari.

Scegliete un percorso dove potete correre liberamente, magari un bel parco vicino casa. Non preoccuparvi troppo della tecnica all’inizio, perché se non fate attività fisica da tempo probabilmente dopo un paio di minuti avrete il fiatone e dovrete fermarvi. Cercate di non arrendervi subito, piuttosto prendete una pausa e poi continuate a correre fino a che non arrivate al vostro limite di fiato.

Se iniziate ad avvertire qualche doloretto interrompete subito la corsa e tornate a casa con una bella camminata defaticante. Non ha senso sforzarsi troppo le prime volte, anzi potrebbe essere controproducente! La corsa va affrontata un passo alla volta, specialmente se non siete particolarmente atletici. Con la giusta calma e determinazione, correndo due o tre volte a settimana per un’oretta riuscirete in pochi mesi ad aumentare il vostro ritmo e la vostra tecnica.

Nel caso vi annoiate a correre da soli, chiedete a un amico o al vostro partner se vuole partecipare alla vostra attività. Potete anche trovare molti gruppi che si radunano per delle belle corsette in compagnia; in questo modo avrete la possibilità di conoscere persone disponibili a darvi qualche suggerimento utile per migliorare.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.