Menu
RSS

Tassa rifiuti su suolo pubblico, esercenti in guerra

turistiluccaMonta la tensione tra gli esercenti del centro storico e l'amministrazione comunale. Dopo le polemiche legate alla sommistrazione di alcolici e alla movida ma, soprattutto, dopo il rincaro della Cosap (la tassa per l'utilizzo del suolo pubblico) deciso dalla giunta nel 2017, che nelle principali aree del centro è aumentata anche del 140%, per ristoratori e baristi è arrivata un'altra doccia fredda. In questi giorni infatti Sistema Ambiente sta notificando alle varie attività tasse non pagate per quanto riguarda le aree esterne che ricadono sul suolo pubblico. Dagli accertamenti fatti dall'azienda, riguardanti gli ultimi 5 anni, è emerso che nessun ristoratore avrebbe provveduto a pagare. Sono quindi partite delle lettere bonarie, questo il nome tecnico, in cui si chiede alle varie attività di regolarizzare la propria posizione, dando la possibilità di rateizzare l'importo in due anni con un taglio del 90% delle penali. Una mazzata che sta destando scompiglio nelle varie associazioni di categoria: si parla di cifre a tre zeri che potrebbero arrivare anche fino a 10mila euro per le attività più grandi. Nonostante la disponibilità dell'amministrazione comunale e dell'azienda parteciapata a venire incontro agli esercenti, il malcontento è molto alto e come spiegato da Benedetto Stefani, rappresentante della Federazione italiana pubblici esercizi di Lucca, non è escluso il ricorso alle vie legali.

Leggi tutto...

Suolo pubblico, modificate regole e tariffe

consiglio26Arrivano in Consiglio le modifiche già presentate in commissione per il regolamento dell’occupazione di suolo pubblico. Modifiche che sono state presentate all’aula dall’assessore alle attività produttive Valentina Mercanti e che hanno ricevuto il voto favorevole di 17 consiglieri e un voto contrario.
“Si è partiti – dice l’assessore – dalla rivalutazione dell’articolo 20 sulla possibilità di utilizzare suolo pubblico largo quanto il locale interno la cui applicazione era stata sospesa in attesa di una valutazione della sua applicazione. Siamo intervenuti in generale per una semplificazione del’iter burocratico eliminando il passaggio dalla giunta per l’autorizzazione di occupazione del suolo pubblico in alcune piazze. Abbiamo aumentato a due le possibilità di proroghe alle concessioni edilizie. Abbiamo poi rivisto alcuni dei coefficcienti. In particolare abbiamo abbassato il coefficiente per gli spettacoli viaggianti, abbiamo aggiunto e creato un articolo 7 bis per tutti quei mercati che non fanno parte del piano del commercio per aree pubbliche, con un coefficiente di 1,6 invece di 1,4. Ridotto da 1,4 a 1 il coefficiente per i mercati di produzione artigianale e agricola. Per il mercato settimanale e per i mercati rionali il coefficiente rimane 0,75 anche se per piazzale Don Baroni sarebbe dovuto aumentare a 1,4. Prevista una agevolazione per Natale in Anfiteatro, già previsto nel regolamento commercio su aree pubbliche nel 1998 e non più fatto e che noi vogliamo riportare in città”.

Leggi tutto...

Cosap, sbagliata la scadenza dei bollettini

movidaluccaSuolo pubblico della discordia a Lucca. Stavolta ci si è messo anche un errore materiale a rischiare di riaccendere le tensioni fra esercenti e Comune di Lucca. Ma il "dramma" è stato presto risolto. La scadenza per la prima rata è e resterà il 15 aprile. Non dunque domani (15 marzo) come riportato erroneamente nei bollettini che sono stati recapitati ai commercianti.

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS

assicurazione auto quixa

Una nuova assicurazione auto e moto a un ottimo prezzo e un consulente personale pronto ad aiutarti.
Fai un preventivo Quixa.

Contatti

Per contattarci

mailicona email redazione@luccaindiretta.it

telefonoicona telefono 346.6194740

Per la tua pubblicità

mailicona email commerciale@luccaindiretta.it

Newsletter

skodaocatvaialuglio720