Quantcast

Elettrodotto, la Pierotti: “Il piano dovrà essere mitigato”

“Riteniamo di fondamentale importanza la dismissione della vecchia linea elettrica”. Sono parole dell’assessore all’ambiente e ai lavori pubblici, Francesca Pierotti, in merito al piano presentato da Terna che modifica il tracciato nell’Oltreserchio: “Rispetto alle due nuove linee, che interessano per largo tratto il territorio comunale, siamo dell’idea che, fatto salvo il principio della pubblica utilità, sia necessario mettere in atto tutte le forme di mitigazione, per fare in modo che non ci siano nemmeno dubbi su questo fronte. Questo è esattamente ciò che chiediamo a Terna”.
Una apertura nei confronti delle richieste dei cittadini che proprio questa sera (31 marzo) si riuniscono in assemblea a Nozzano per discutere del progetto che sta sollevando preoccupazioni e critiche nei paesi (Leggi l’articolo), e in particolare a Balbano dove sarà realizzata una nuova centrale elettrica. Intanto, in vista dell’incontro di mercoledì sera a Maggiano, l’amministrazione comunale convoca un altro confronto con i cittadini, sempre a Maggiano, ma il prossimo 8 aprile: il tema sarà esclusivamente quello del nuovo tracciato. Intanto, c’è tempo fino al prossimo 19 aprile per presentare le osservazioni. 

“Lo scorso 20 marzo infatti – ricorda Palazzo Orsetti – Terna ha chiesto l’attivazione della  Valutazione di Impatto Ambientale, che dovrà essere rilasciata dal Ministero per l’Ambiente. Il Comune di Lucca, che lo scorso dicembre ha sottoscritto con Terna, al pari di altri fra i Comuni interessati, vale a dire Massarosa, Vecchiano, Camaiore e San Giuliano Terme, un verbale del tavolo tecnico che è servito ad una prima individuazione delle fasce di fattibilità delle nuove linee, con la previsione della contemporanea demolizione di altri tratti di esse già esistenti e che insistono su zone densamente abitate, nonché a definire una prima proposta di localizzazione della nuova stazione elettrica non definita nella sua specificità, ora dovrà presentare le proprie osservazioni al piano di dettaglio presentato da Terna dieci giorni fa”. I cittadini che volessero presentare le loro osservazioni potranno farlo fino al 19 maggio, scrivendo al Comune, alla Regione Toscana e al Ministero per l’Ambiente. Tutto il materiale messo a disposizione può essere consultato direttamente all’ufficio ambiente di palazzo Santini e a breve anche on-line sul sito del Comune. Per ulteriori informazioni i cittadini possono contattare lo 0583.442411.
Palazzo Orsetti comunque organizza un nuovo confronto con i cittadini il prossimo 8 aprile, alle 21 a Maggiano. L’assemblea, a cui prenderanno parte il sindaco e l’assessore all’ambiente, oltre che tecnici del Comune e di Terna, dovrà servire a illustrare nel dettaglio il piano e a fornire tutte le risposte del caso.

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.