A Lucca sette nuovi maestri del lavoro nominati a Palazzo Vecchio di Firenze

Nel corso di una cerimonia, tenutasi ieri Primo Maggio a Firenze nel salone dei Cinquecento di Palazzo Vecchio, a cui ha partecipato il sindaco di Lucca, i sindaci di Bagni di Lucca e Porcari, l’assessore del Comune di Capannori, la Prefettura di Lucca ha consegnato ai nuovi Maestri del Lavoro Maria Rosa Anzevino, Pietro Franceschini, Rinaldo Giometti, Claudio Paoli, Luigi Pardini, Fabrizio Pellegrinotti, Armando Tabarracci l’onorificenza della Stella al Merito del Lavoro conferita dal presidente della Repubblica, in quanto distintisi, nella propria esperienza lavorativa, per meriti di laboriosità, perizia e condotta morale.

La manifestazione di consegna è avvenuta alla presenza del Prefetto di Firenze, Luigi Varratta, del sindaco reggente di Firenze, Dario Nardella, del vicepresidente della Regione Toscana, Stefania Saccardi, del viceprresidente della Provincia di Firenze, Tiziano Lepri, del presidente regionale dell’associazione nazionale seniores d’azienda, Vincenzo D’Angelo, del console regionale della Federazione Maestri del Lavoro, Alberto Taiti e del direttore regionale del lavoro, Sergio Trinchella.   
La consegna dei brevetti ai neo insigniti vuole essere un riconoscimento del loro impegno e della loro dedizione al lavoro, che rappresentano il lascito più duraturo ed importante al patrimonio comune del paese ed ai giovani in particolare. Importante è fare riferimento ai valori di chi nel lavoro ha sempre visto uno strumento non solo di realizzazione personale, ma di elevazione morale e di promozione del progresso civile.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.