Quantcast

Trofeo Lu.Me., sport a braccetto con la solidarietà – Foto foto

Si è svolta ieri (29 maggio) a Palazzo Bernardini, la premiazione dei vincitori del secondo Trofeo Lu.Me., premio speciale riservato ai dipendenti delle dieci aziende metalmeccaniche Progetto Lu.Me.- Metalmeccanica Lucchese per il territorio, che hanno partecipato alla Lucca Half Marathon dello scorso 4 maggio. Una cerimonia che ha messo in luce lo stretto legame tra sport e solidarietà e alla quale hanno partecipato anche il sindaco di Lucca, Alessandro Tambellini, l’assessore del Comune di Barga, Pietro Onesti, oltre ai rappresentanti dell’associazione Lucca Marathon, presieduta da Moreno Pagnini.

A fare da padroni di casa sono stati il direttore di Assindustria Lucca, Claudio Romiti, e Riccardo Bottura, presidente del progetto Lo.Me., accompagnati da Massimo Bellandi di Fapim e Daniela Franceschi di Gambini. I premi del secondo Trofeo Lu.Me.. sono andati a Filippo Ceccarelli della Kme Italy, primo classificato fra gli uomini, a Roberta Modena, prima fra le donne e dipendente della Fapim di Altopascio, a Paolo Bernardi e a Roberto Olivieri, entrambi ancora della Kme Italy e, rispettivamente, l’atleta più giovane e più anziano ad aver concluso la gara. Una targa per il maggior numero di dipendenti iscritti è andata, infine, all’azienda Lu.Me. Kme Italy di Fornaci di Barga. I vincitori hanno devoluto in beneficenza i premi ricevuti in denaro, messi a disposizione da Lu.Me., ad associazioni locali impegnate nel sociale, i cui referenti erano tutti presenti per ricevere l’assegno direttamente dalle mani degli sportivi: Ceccarelli ha devoluto 750 euro all’associazione per Piaggiagrande, la località di Barga rimasta gravemente colpita da una frana a gennaio; Modena ha donato l’identica cifra all’Agbalt Onlus, nata nel 1986 con l’intento di fornire alle famiglie con bambini affetti da patologie oncoematologiche un concreto e tangibile sostegno in modo da garantire assistenza per le loro peculiari necessità; Bernardi ha girato il premio di 500 euro al Gruppo volontari della solidarietà di Barga; Olivieri, invece, il quale non ha potuto presenziare a palazzo Bernardini, ha deciso di destinare i 500 euro alla Misericordia di Barga.
Un buono da spendere in un negozio per “specialisti del podismo” è stato regalato da Lu.Me. a tutti i dipendenti maratoneti, che hanno partecipato numerosi alla seconda edizione del trofeo e alla cerimonia di ieri sera.

 
Le foto della premiazione

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.