Navette, il Comune a Ctt: “Criticità da risolvere”

Questa mattina (14 luglio) a palazzo Parensi si è riunito il tavolo tecnico per fare il punto della situazione ad oltre un mese dall’avvio della Lam Blu e a due settimane esatte dalla istituzione delle altre due linea ad alta mobilità, la Rossa e la Verde. All’incontro erano presenti per il Comune l’assessore alla mobilità Francesca Pierotti e i tecnici del Ctt Nord che si sono occupati di disegnare il nuovo servizio di trasporto pubblico ad alta frequenza e che tuttora ne seguono l’andamento. Dopo un’analisi generale relativa al sistema nel suo complesso, che ha evidenziato come gli utenti stiano rapidamente imparando ad utilizzare efficacemente il mezzo che, con l’interscambio fra le tre linee e il collegamento con il servizio extraurbano e il treno, permette di muoversi rapidamente sul territorio comunale e oltre, l’attenzione del tavolo si è concentrata su alcune criticità, che sembrano delinearsi con una certa chiarezza già dopo queste due prime settimane di pieno regime del sistema.

Sulla base dei sopralluoghi e delle segnalazioni che gli utenti del servizio hanno fatto in questi giorni, le aree sulle quali si è concentrata l’attenzione del tavolo stamattina sono quella di Pontetetto, zona servita attualmente dal servizio suburbano ed extraurbano, dove sono tuttavia aumentate sensibilmente le distanze delle nuove rispetto alle vecchie fermate. Anche nella zona di Antraccoli si registrano differenze notevoli di distanze da percorrere per raggiungere le fermate fra il vecchio e il nuovo sistema. Stesso problema anche in città, relativamente al mercato del Carmine, dove però si aggiunge la questione della dimensione dei mezzi, che qui devono essere necessariamente quelli più piccoli e che nei prossimi anni progressivamente non verranno più commercializzati. Infine anche per Mugnano si è evidenziatala la necessità di implementare il servizio. Su queste principali criticità l’amministrazione comunale ha avviato un confronto con l’azienda del trasporto pubblico locale, chiedendo ai tecnici di Ctt Nord di potere avere già per la prossima settimana uno scenario di possibili soluzioni percorribili.
Nell’immediato l’assessore Pierotti ha chiesto inoltre di ripristinare ad ogni fermata soppressa l’informazione relativa alla fermata nuova più vicina, in modo da consentire all’utente una lettura che possa essere la più immediata possibile.
Da segnalare infine che a partire da mercoledì (16 luglio) e fino al 4 agosto, in concomitanza con il Summer Festival, il percorso della Lam Verde subirà alcune modifiche, che l’azienda Ctt Nord comunicherà agli utenti tramite avviso che verrà esposto alle fermate del percorso della stessa linea.

Stamani a palazzo Parensi si è riunito il tavolo tecnico per fare il punto della situazione ad oltre un mese dall’avvio della Lam Blu e a due settimane esatte dalla istituzione delle altre due linea ad alta mobilità, la Rossa e la Verde.

 

All’incontro erano presenti per il Comune l’assessore alla mobilità Francesca Pierotti e i tecnici del CTT Nord che si sono occupati di disegnare il nuovo servizio di trasporto pubblico ad alta frequenza e che tuttora ne seguono l’andamento.

Dopo un’analisi generale relativa al sistema nel suo complesso, che ha evidenziato come gli utenti stiano rapidamente comprendendo e di conseguenza imparando ad utilizzare efficacemente il mezzo che, con l’interscambio fra le tre linee e di esse con il servizio extraurbano e il treno, permette di muoversi rapidamente sul territorio comunale e oltre, l’attenzione del tavolo si è concentrata su alcune criticità, che sembrano delinearsi con una certa chiarezza già dopo queste due prime settimane di pieno regime del sistema.

 

Sulla base dei sopralluoghi e delle segnalazioni che gli utenti del servizio hanno fatto in questi giorni, le aree sulle quali si è concentrata l’attenzione del tavolo stamattina sono quella di Pontetetto, zona servita attualmente dal servizio suburbano ed extraurbano, dove sono tuttavia aumentate sensibilmente le distanze delle nuove rispetto alle vecchie fermate. Anche nella zona di Antraccoli si registrano differenze notevoli di distanze da percorrere per raggiungere le fermate fra il vecchio e il nuovo sistema. Stesso problema anche in città, relativamente al Mercato del Carmine, dove però si aggiunge la questione della dimensione dei mezzi, che qui devono essere necessariamente quelli più piccoli e che nei prossimi anni progressivamente non verranno più commercializzati. Infine anche per Mugnano si è evidenziatala la necessità di implementare il servizio.

 

Su queste principali criticità l’amministrazione comunale ha avviato un confronto con l’azienda del trasporto pubblico locale, chiedendo ai tecnici di CTT Nord di potere avere già per la prossima settimana uno scenario di possibili soluzioni percorribili.

 

Nell’immediato l’assessore Pierotti ha chiesto inoltre di ripristinare ad ogni fermata soppressa l’informazione relativa alla fermata nuova più vicina, in modo da consentire all’utente una lettura che possa essere la più immediata possibile.

 

Da segnalare infine che a partire da mercoledì prossimo (16 luglio ) e fino al 4 agosto, in concomitanza con il Summer Festival, il percorso della Lam Verde subirà alcune modifiche, che l’azienda CTT Nord comunicherà agli utenti tramite avviso che verrà esposto alle fermate del percorso della stessa linea.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.