Comics, presto a Lucca la Walk of Fame del fumetto

Lucca come Hollywood? Il paragone suona certo audace ma è proprio al distretto californiano, famoso in tutto il mondo per il cinema, che gli organizzatori dei Comics si ispireranno per fare della nostra città la capitale del fumetto. E non con scritte a caratteri cubitali tra il verde circostante ma “semplicemente” riproducendo la celebre Walk of Fame. E’ questa la proposta di Francesco Caredio, presidente di Lucca Comics, a pochi giorni dall’inizio della manifestazione che, complici le tante novità di quest’anno, punta a fare di Lucca un punto di riferimento internazionale sempre più saldo per tutto quello che concerne il mondo di fumetti, illustrazioni e giochi. “I fumettisti lasceranno il segno ogni volta che verranno qua – spiega -: la propria impronta o quello che più desiderano, su una mattonella di cemento fresco. Dove collocarla, e dove poi allestire la camminata, lo vedremo poi. Quest’anno, per esempio, avremo ospite Silver, nella celebrazione dei 40 anni dalla prima apparizione su carta di Lupo Alberto, e potrebbe essere l’occasione per dare concretezza a questa idea”.

Intanto parte l’offerta culturale del Festival, che aprirà formalmente i battenti il 30 ottobre, ma di cui potremo avere un assaggio grazie alle mostre dedicate alla nona arte allestite Palazzo Ducale, invece visitabili già da sabato (18 ottobre) ad ingresso gratuito. Tra queste, oltre a “Silver: dal pollaio alle stelle”, anche le mostre dedicate al giapponese Hirohico Araki e all’israeliana Rutu Modan. A presentare tutti i dettagli aree Comics e Music & Cosplay, questa mattina (16 ottobre) al Teatro del Giglio – che nella tre giorni diventerà Press Palace e sarà sede di numerose iniziative -, il sindaco di Lucca Alessandro Tambellini e il presidente della Provincia Stefano Baccelli, il direttore generale del Giglio Manrico Ferrucci, il vicepresidente della Camera di Commercio Ademaro Cordoni insieme al direttore e al presidente di Lucca Comics and Games, Renato Genovese e Francesco Caredio, e agli organizzatori della delle mostre Gianluca Del Carlo e Giovanni Ruso. Si chiamerà Teatro Comics la serie di appuntamenti che uniranno fumetti e giochi allo spettacolo. Tra le iniziative gratuite, Interviste a Fumetti, venerdì 31 alle 21,30, con Frannz Di Cioccio e gli Slow Feet in concerto, che racconteranno del progetto di un concept album con proiezioni di cartoni animati scelti insieme a Lucca Comics, e Voci di Mezzo, il 1 novembre sera, con le voci più famose del doppiaggio italiano. A pagamento, invece, Sognando Cracovia e Danza Macabra. Sempre al Giglio si svolgerà uno dei momenti più attesi, la Cerimonia di Premiazione – venerdì 31 alle 19,30 – durante la quale saranno consegnati i premi Gran Guinigi e Gioco dell’Anno. Nel segno della Revolution (questo il claim dell’edizione), i due maggiori gruppi dell’editoria italiana del fumetto, Panini e Bonelli, cambiano radicalmente il loro spazio espositivo. Nasce infatti il Pala Panini, in piazza San Martino, che si presenterà ai visitatori con un unico padiglione di 800 metri quadtrati che ospiteranno, per la prima volta, anche le famose figurine. Sergio Bonelli avrà uno stand autonomo in piazza San Giusto in cui il pubblico incontrerà gli autori, parteciperà a sessioni di firme autografi e conoscerà tutte le novità editoriali. Oltre alle novità anche le conferme. Come la presenza dei maggiori autori di fumetto nazionali e internazionali, da Silver a Gabriele Dell’Otto, da Robert Crumb e Gilbert Shelton, leggende del comics indipendente, a Zerocalcare, e il ricco calendario degli incontri dedicato alle presentazioni delle uscite 2015 delle case editrici e a molto altro. Ci saranno anche gli stand per i disegnatori, nella Comics Artists Area, e per chi vuole cimentarsi con il disegno, nella Self Area. Nell’Area Pro, invece, spazi appositi e lounge per accogliere i professionisti del settore. Tra i momenti più attesi, Translation Slam, concorso di traduzione di fumetti dall’inglese, dal francese e, da quest’anno, dal giapponese, il Premio Giovani Martinelli, concorso per progetti di storie a fumetti e gli spettacoli sul palco allestito al Baluardo San Paolino, che questa volta ospiterà sonorità provenienti anche dall’Oriente. Ma il vero punto di forza della manifestazione restano Cosplay e Street Parade, che ogni anno rendono i Comics un tripudio di colori e allegria. “Si tratta sempre di giovani pacifici e molto educati – ha detto Tambellini – che hanno rispetto per la nostra città. Quest’anno, poi, la manifestazione è dislocata davvero in tutto il centro storico, per valorizzare quella parte est recentemente riorganizzata. Quindi tanti spazi dedicati ai Comics, ma occorre ricordare che Lucca può sì ospitare tante persone ma che resta pur sempre una città delicata”. Coinvolgere nuove parti della città significa valorizzare ancora di più commercio e turismo, come hanno sottolineato Baccelli e Cordoni. “Tra le novità di quest’anno – hanno spiegato Renato Genovese e Andrea Iacomini di Unicef – ce n’è una benefica di particolare valore, per aiutare tutti quei bambini che ogni giorno lottano per sopravvivere. Lucca Comics quest’anno ospiterà la pigotta disegnata da Leo Ortolani, autore di Rat Man”.
Questo il programma delle aree Comics e Music & Cosplay nel dettaglio:
Teatro Comics
Eventi gratuiti:
Interviste a Fumetti (venerdì 31 ottobre, 21,30, ingresso gratuito): Franz Di Cioccio racconta la sua passione per il fumetto. Assieme a lui gli Slow Feet in concerto, per vedere sul palco di Lucca alcuni dei protagonisti di decenni di musica italiana. Una serata a tra rock e blues, con sonorità uniche e una formazione d’assalto: oltre a Franz Di Cioccio (Pfm) ed il basso pulsante di Reinhold Kohl, Lucio Fabbri (Pfm), violino elettrico; Paolo Bonfanti, bluesman tra i più apprezzati in Italia, è la chitarra e, insieme a Di Cioccio, voce solista del gruppo.
Voci di Mezzo (sabato 1 novembre, 21,30, ingresso gratuito) in cui le più famose  voci del cinema italiano guideranno il pubblico in uno straordinario viaggio, tra parola scritta e grande schermo. I doppiatori de Lo Hobbit, Il Signore degli Anelli, Il Trono di Spade e Harry Potter, daranno infatti vita a uno show dal vivo, reso più suggestivo dall’esecuzione di brani live del quartetto d’archi al femminile Kaleidos String Quartet. Un esperimento unico al mondo e in anteprima assoluta, ideato e prodotto da Lucca Comics & Games e Barbaros Teatro.
Ingresso a pagamento:
Sognando Cracovia (giovedì 30 ottobre, 21,30) in cui l’ironico e irriverente Immanuel Casto (anche autore del gioco di carte Squillo) e Romina Falconi si esibiscono in un live frizzante e coreografico.
Danza Macabra (domenica 2 novembre, 15 – 16,30 – 18): la Compagnia del Carretto presenta un estratto dall’Amleto riletto con la prospettiva del protagonista, in cui moto tragico e moto comico si sovrappongono.
Mostre
Assaggio di Comics grazie alle mostre allestite a Palazzo Ducale, da sabato (18 ottobre) fino al 2 novembre, e in altre location, durante la tre giorni della manifestazione dedicata al mondo del fumetto (Leggi l’articolo)
Novità tra gli stand
PalaPanini (in piazza San Martino): grazie a una straordinaria joint venture tra l’editore e l’organizzazione del festival, Panini si presenterà agli appassionati con un unico padiglione di 800 mq per ospitare, oltre ai tantissimi fumetti del marchio Panini Comics, della divisione Disney e ai prodotti di Pan Distribuzione, per la prima volta anche le Figurine Panini, il brand storico della casa modenese. Grande attenzione sarà riservata agli autori, con due spazi autografi, nei quali si alterneranno ospiti internazionali del calibro di Masasumi Kakizaki, Mike Deodato Jr., Leo Ortolani, David Petersen e molti altri.
Sergio Bonelli Editore (in piazza San Giusto). Cambia la collocazione dello stand che sarà una struttura autonoma in cui il pubblico incontrerà gli autori, parteciperà a sessioni di firme autografi e saprà delle novità editoriali in arrivo. Tre albi speciali sono stati realizzati per l’occasione: il numero 337 di Dylan Dog, Spazio Profondo, il primo numero della seconda stagione di Orfani, Orfani: Ringo e il numero uno di Adam Wild, la nuova serie creata da Gianfranco Manfredi. Le copie prodotte per Lucca Comics & Games avranno contenuti speciali e copertine “variant”, realizzate, da tre maestri del fumetto che si confrontano con l’immaginario bonelliano: Gipi per Dylan Dog, Gabriele Dell’Otto per Orfani ed Enrique Breccia per Adam Wild.
Autori da tutto il mondo
Gran parte dei disegnatori e degli sceneggiatori italiani si danno appuntamento a Lucca, e lo stesso dicasi per gli autori internazionali, che arrivano alla manifestazione grazie alla collaborazione delle rispettive case editrici. I maestri storici, i talenti più ammirati nel momento, gli astri nascenti arrivano a Lucca dall’Italia, dall’Europa, dall’America e dal Giappone, per incontrare i propri lettori in tavole rotonde, mostre, showcase e sessioni di autografi agli stand. Oltre a Silver, Gabriele Dell’Otto, Rutu Modan e Robert Crumb e di Gilbert Shelton (due vere e proprie leggende del comics indipendente, che con il loro stile inconfondibile hanno influenzato più di una generazione di artisti), l’elenco di fuoriclasse è lungo e va dal brasiliano Mike Deodato Jr. (uno degli autori simbolo della Marvel del nuovo millennio, da Thor a Spider Man fino agli Avengers) all’altro americano David Petersen (due Eisner Award nel 2008 per La Guardia dei Topi). Boichi, Kakizaki e Katsura: con questo trio di autentiche leggende del manga, Lucca Comics & Games propone anche quest’anno il meglio del panorama orientale. I tre ospiti saranno a Lucca a disposizione dei fan durante gli showcase, gli incontri, le sessioni di autografi allo stand. Boichi con le sue affascinanti protagoniste vi aspetta allo stand di J-Pop Manga, Masasumi Kakizaki dalle storie mature e riflessive arriva in collaborazione con Panini Comics, Masakazu Katsura e i suoi leggendari shonen saranno protagonisti grazie alla sinergia con Star Comics.  E tra le decine di autori di fumetti, ci saranno anche Zerocalcare (che tra l’altro disegnerà la cover speciale del numero di novembre di Wired), Don Alemanno, Sio, Davide La Rosa (protagonisti della “web revolution” del fumetto contemporaneo) e ancora Baru, Igort, Brian Vaughan e moltissimi altri.
I cicli di Lucca Comics
Comics Talks: gli autori del momento affrontano gli argomenti del momento
Bànghete! Incontri con il fumetto italiano: il focus sulla nona arte nel nostro Paese
Lucca Comics & Science: che indaga sul rapporto scienza-intrattenimento, con il patrocinio del Cnr – Consiglio Nazionale delle Ricerche e quest’anno in collaborazione col Cern di Ginevra
Cento di queste nuvolette: i grandi compleanni del fumetto italiano e internazionali festeggiati a Lucca Comics
Lavorare col fumetto: come, perché e facendo esattamente che cosa tante persone lavorano o cercano di farlo, in un settore ristretto e difficile come l’editoria a fumetti.
Il Premio Gran Guinigi
Cresce l’importanza del Premio Gran Guinigi, assegnato ogni anno a Lucca Comics & Games, che è da tempo considerato da autori, editori e addetti ai lavori il più ambito premio italiano al fumetto. Oltre 200 titoli hanno concorso in questa edizione, suddivisi nelle categorie  miglior serie, miglior fumetto breve e miglior graphic novel. La giuria di esperti, presieduta dal saggista e giornalista Luca Raffaelli (apprezzata firma del quotidiano “La Repubblica”)  ha scelto i 30 titoli della Selezione Gran Guinigi, antologia che riunisce il meglio della produzione nel nostro Paese e già di per sé diventa marchio di qualità per il lettore. Tra questi titoli, i vincitori saranno proclamati nella Cerimonia di Premiazione di venerdì 31 ottobre (Teatro del Giglio, ore 19.30), momento in cui la giuria svelerà anche le proprie scelte per le categorie speciali: miglior disegnatore, miglior sceneggiatore, miglior autore unico, il premio Stefano Beani a una particolare iniziativa editoriale, e come sempre l’alloro di Maestro del Fumetto, che nel 2013 fu assegnato a Silver, presente quest’anno a Lucca Comics & Games e omaggiato di una mostra personale a Palazzo Ducale.
Gli stand per disegnatori, autoproduzioni e lavoro
Lucca Comics & Games dà spazio al mondo degli artisti anche quando si presentano da soli o in collettivo: i due padiglioni in piazza San Romano, di fronte all’Auditorium e al Museo del Fumetto, sono tutti per loro! La Comics Artists Area è il padiglione interamente dedicato ai disegnatori di fumetti, dove tutti i fan potranno incontrare dal vivo alcuni dei loro autori preferiti per avere dediche, disegni e tavole originali o semplicemente stringere la mano dei loro beniamini. È la risposta a una forte richiesta del pubblico e dei professionisti del settore per valorizzare ancora di più i veri protagonisti del mondo della nona arte.
Il fumetto come forma di espressione basata sulla creatività, individuale e collettiva, trova spazio nella Self Area, l’area che Lucca Comics dedica al fumetto autoprodotto. Uno spazio espositivo e performativo, dedicato a quelle realtà che autoproducono i propri fumetti libere dai freni settati dal mercato mainstream, per dare voce a chi ha scelto di creare propri spazi e circuiti per potersi esprimere. Lo spazio ospita autori emergenti e realtà affermate, tutti accomunati dal credere nelle potenzialità dello strumento fumetto e delle sue infinite diramazioni comunicative, culturali e multimediali.  Lucca è diventato anche appuntamento privilegiato per chi del fumetto ha fatto, fa o vuole fare una professione, come disegnatore, sceneggiatore, traduttore. Sempre più tappa obbligata per gli operatori di settore e gli addetti del panorama italiano e internazionale, dal 2006 l’Area Pro offre spazi appositi e lounge per accogliere i professionisti del settore che desiderano un luogo appartato per incontrare i colleghi in riunioni B2B, oppure visionare i portfolio delle centinaia di autori e aspiranti professionisti: nel 2013 sono stati oltre 1300 coloro che si sono presentati per mostrare il proprio lavoro. L’Area Pro, in piazza San Romano, consente di svolgere il proprio lavoro in tutta tranquillità, a due passi dai principali padiglioni Comics.
Translation Slam è giunto alla sua terza edizione ed è già uno dei momenti più attesi: si tratta di un concorso di traduzione di fumetti dall’inglese, dal francese e – novità di quest’anno – dal giapponese organizzato da Lucca Comics & Games in collaborazione con Symmaceo Communications e Rizzoli-Lizard. I giurati proporranno pagine a fumetti di loro scelta ai candidati e valuteranno gli elaborati. Il concorso è aperto a tutti, traduttori e aspiranti traduttori. Il premio in palio è l’assegnazione di un lavoro di traduzione per la pubblicazione di un volume a fumetti.
Il palco Music & Cosplay
Sul Baluardo San Paolino sorge ogni anno uno dei punti più frequentati e apprezzati dal pubblico di Lucca Comics & Games: il palco di Music & Cosplay. Proprio qui nel corso degli anni si sono alternati i miti delle sigle tv, dai cartoni animati degli anni Settanta, fino ai protagonisti di oggi. Assieme a loro nel programma, le migliori cartoon cover band italiane, un fenomeno che Lucca ha documentato per prima in Italia e che ha offerto al proprio pubblico sempre rigorosamente in forma gratuita. Oggi la spina dorsale del palinsesto si arricchisce anche delle sonorità in arrivo dall’Oriente, con il meglio della scena del Japan Rock e Japan Pop, le idol del momento, elettrizzanti dj-set, artisti anche da Cina e Corea.
Lo spettacolo Oliver Onions on the road – Maurizio De Angelis live concert (backing band: Fratelli Los Angelis) – sabato 1 novembre, ore 19.10
I cavalieri di Clara – Clara Serina live concert (backing band: .db.day’s band; coro gospel: Voices of Heaven) – domenica 2 novembre, ore 19
La  finale del Cartoon Music Contest, con 4 band dai 4 angoli d’Italia, che hanno superato i turni precedenti e si contenderanno il premio finale: un concerto completo sul Palco di Lucca, nell’edizione 2015 – giovedì 30, ore 17.15.
Cosplay e Street Parade
Tutti i mass media che documentano ogni anno la manifestazione sottolineano sempre l’anima colorata, educata e gioiosa del cosplay, grazie al quale le vie del centro storico si popolano di migliaia di visitatori vestiti con i costumi dedicati agli eroi del fumetto, del videogioco, dei cartoni animati, del cinema – e sono vestiti creati dalle stesse mani di chi li indossa. È uno dei più caratteristici volti della manifestazione, che coinvolge appassionati da tutta Italia disposti a sfilare tra la folla in armatura da drone di Guerre Stellari, nel peluche a forma di Totoro, oppure vestiti da Barbie e Ken con tanto di confezione!
E sul Palco, per chi vuole competere, si ripeterà il rito del Lucca Cosplay Contest, che si terrà sabato 1 e domenica 2 novembre 2014.
E chi è stato a Lucca Comics & Games nelle ultime edizioni non può non averle notate: sono le sfilate a tema che colorano ancora di più la manifestazione, attirando l’attenzione di tutti i visitatori. Divertimento per la strada, ecco l’anima di Street & Fun, la serie di appuntamenti che anche quest’anno infiammeranno la città: street band, flash mob, sfliate dedicate a un particolare universo della nostra fantasia, da Le bizzarre avventure di JoJo a Borderlands, da Cowboy BeBop alla Zombie Walk.

Alice Baccini

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.