Quantcast

Treni Comics, appiedati con la promessa del bus sostitutivo

Lucca Comics, il pasticciaccio delle Ferrovie. E’ successo davvero qualcosa di poco chiaro questa mattina al treno delle 9 che da Piazza al Serchio doveva portare tanti appassionati di fumetti e di giochi alla manifestazione-evento della città delle mura. Erano circa le 9,35 quando il treno, eccezionalmente composto da 4 vagoni, si è fermato alla stazione di Mologno-Barga. Qui il capotreno ha valutato che il mezzo fosse fin troppo affollato e ha deciso di non far proseguire la corsa finché qualcuno non avesse lasciato il posto, assicurando nel contempo che sarebbe arrivato un mezzo sostitutivo per garantire agli appiedati l’arrivo in città. Tutto possibile, salvo che poi qualcosa non è andato secondo quanto affermato, mentre nel frattempo per gestire la situazione alla piccola stazione della Valle del Serchio erano intervenuti anche i carabinieri. Tre chilometri più a valle, infatti, alla stazione di Fornaci, il treno ha accolto i passeggeri che attendevano a quella fermata, praticamente in numero equivalente, una ventina, a quelli fatti scendere a Mologno. Non solo, i ragazzi che erano scesi a Mologno non hanno mai visto l’autobus sostitutivo e, nonostante fossero in possesso del biglietto giornaliero dei Comics, hanno dovuto trovare soluzioni alternative, se non addirittura desistere. 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.