Quantcast

Lucca, oltre 5 milioni per opere contro il rischio alluvioni

Oltre cinque milioni di euro per 27 opere per la sicurezza idrogeologica e contro il rischio alluvioni in provincia di Lucca. E’ la somma destinata al territorio dalla Regione Toscana. Nella riunione straordinaria di ieri sera la giunta regionale ha dichiarato, a seguito dei ripetuti e sempre più frequenti fenomeni alluvionali, l’emergenza idraulica e idrogeologica sul territorio regionale, che evidenzia una situazione di diffuso pericolo per la pubblica incolumità e di rischio per le infrastrutture pubbliche e private su tutta la Toscana. Ciò consente, in base alle recenti normative, di intervenire con la massima urgenza per realizzare le opere necessarie a mitigare i rischi e migliorare la sicurezza dei cittadini. Grazie alle misure contenute all’articolo 9 dello Sblocca-Italia recepito nell’articolo 25 della nostra nuova legge sulla Protezione Civile, sarà possibile sbloccare tutte le opere di estrema urgenza, già progettate e finanziate ma non ancora avviate, che richiedono un investimento di importo inferiore alla soglia comunitaria (fissata in 5 milioni).

Si tratta complessivamente di 215 opere per un investimento di 127,5 milioni, che dovranno essere appaltate, grazie alla procedura semplificata, nel rispetto della trasparenza e concorrenza, entro tre mesi. Per la provincia di Lucca le opere previste sono 27 per un finanziamento di 5.623.376 euro. Nello specifico, questi fondi serviranno al proseguimento del consolidamento statico dell’argine sinistro del fiume Serchio e per l’adeguamento idraulico da Ponte S. Pietro a Colonia Solare. Sarà possibile anche mettere a cantiere l’adeguamento degli argini del Rio Castruccio, nei tratti a cavallo di via Fratina in località Salanetti e Camiglianoe del Rio Sana dall’immissione Rio Castruccio e Pescia di Collodi al Ponte alla Ralla. Tra i progetti “sbloccati” anche il completamento della nuova scogliera e della protezione di sponda in località Rivangaio. Sarà finanziata anche la cassa di espansione del rio Leccio a Porcari e potranno essere realizzate le opere di regimazione delle acque nel comune di Barga, e interventi su frane a Bagni di Lucca e Gallicano. Arrivano anche i fondi (ben 500mila euro) per l’intervento di messa in sicurezza dei versanti in corrispondenza della strada per Tramonte a seguito di dissesti idrogeologici degli anni 2009-2014. Altri 500mila euro per la Valfreddana, in particolare per il ripristino dell’efficienza di alcuni tratti del reticolo di fondovalle confluenti nel rio Freddana nei territori di Lucca e Pescaglia.

In allegato tutte le opere nel dettaglio

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.