Quantcast

Via al liceo sportivo all’Itis Fermi

Per l’Itis Fermi è l’ennesimo riconoscimento. Dovrebbe arrivare dal prossimo consiglio provinciale il definitivo via libera al progetto di istituire un liceo sportivo nella scuola di via Piaggia. Già domani dovrebbe muovere i primi passi un progetto rimasto nel cassetto per oltre un anno e mezzo. Ad annunciarlo è stata la dirigente scolastica, Donatella Buonriposi, che non ha nascosto emozione e orgoglio per una novità che amplierà l’offerta formativa della scuola.

I tempi della burocrazia, come al solito divergono da quelli comuni, ed infatti, dal 14 febbraio 2013, data nella quale il consiglio di istituto e il collegio dei docenti dell’Itis Fermi aveva deliberato il progetto, ponendo le fondamenta del nuovo indirizzo di scuola superiore aperto alla disciplina sportiva, che preparerà figure professionali come il procuratore sportivo, il medico sportivo, l’avvocato esperto nel ramo, si è dovuto aspettare parecchio.
Domani il consiglio provinciale voterà la delibera che porterà il nuovo indirizzo nella struttura del Fermi. Una votazione il cui esito a questo punto appare scontato, visto che la commissione sport ha dato all’unanimità opinione favorevole e che in materia la regione Toscana, l’unica che potrebbe bloccare l’iter, non interviene mai in senso opposto a quanto deciso dai consigli provinciali.
Questo quanto esposto dal consigliere provinciale con delega allo sport, Luigi Bruni, intervenuto stamani alla presentazione di Special Olimpycs, che si è detto soddisfatto della scelta, che raddoppia l’offerta scolastica in provincia di Lucca.
L’indirizzo sportivo del liceo al Fermi si aggiungerà a quello attivato al liceo Piaggia di Viareggio, per il quale il consiglio provinciale ha deliberato nel novembre del 2013. L’indirizzo sperimentale che dovrebbe essere attivo dal prossimo anno scolastico, darà vita nelle previsioni a due classi prime.

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.