Quantcast

Puccini e la sua Lucca, l’istituto italiano di cultura si complimenta per il concerto a Vienna

L’Istituto Italiano di Cultura di Vienna ha inviato, per mano della direttrice Clara Bencivenga Trillmich, lettere di ringraziamento alle istituzioni lucchesi (a cominciare dal sindaco Alessandro Tambellini) per l’esibizione del 20 dicembre scorso, quando il Puccini e la sua Lucca Festival ha proposto, nella sala d’oro del Musikverein, il grande concerto Puccini and the others. Great opera gala in Vienna. Le lettere, inviate per conoscenza anche anche agli sponsor dell’evento (vale a dire al presidente della Camera di Commercio di Lucca Giorgio Bartoli, ai presidenti delle Fondazioni Banca del Monte di Lucca e Cassa di Risparmio di Lucca, rispettivamente Alberto Del Carlo e Arturo Lattanzi, al presidente della Fondazione Puccini Alessandro Tambellini e al suo direttore Massimo Marsili), esprimono grande soddisfazione per la riuscita di un evento che, si legge, ha rappresentato un’occasione di promozione unica per Lucca.

“Il concerto ha costituito non solo un omaggio a Giacomo Puccini – scrive la direttrice Trillmich – bensì anche un importante evento a celebrazione delle eccellenze musicali viennesi. Nonché una grande promozione e celebrazione della città di Lucca e delle sue eccellenze culturali”. La direttrice, che ricorda come il concerto sia stato realizzato anche mediante la collaborazione con l’Istituto Italiano di Cultura medesimo e l’Ambasciata Italiana a Vienna, chiude congratulandosi con il primo cittadino e con le altre istituzioni per “Il grande spessore artistico di questa straordinaria Associazione lucchese”. “La nostra soddisfazione – spiega il presidente e direttore artistico del Puccini e la sua Lucca Festival, Andrea Colombini – è immensa. Ancora una volta abbiamo centrato l’obiettivo di portare Puccini e Lucca, binomio vincente, nel luogo più importante della musica occidentale. Ancora oggi continuiamo a ricevere centinaia di mail di congratulazioni da parte del pubblico viennese. Torneremo al Musikverein il 19 dicembre 2015 e sarà un’occasione ancora più importante delle precedenti. Un ringraziamento sentito va, in particolare, alle Fondazioni Crl e Bml, oltre che alla Camera di Commercio di Lucca e al suo presidente Giorgio Bartoli, per tutto l’appoggio concesso all’iniziativa. E, ovviamente, anche ai quasi cento lucchesi che sono venuti a Vienna con noi per assistere al nostro trionfo nella capitale della musica”.

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.