Quantcast

Lucca, tanti turisti ma è slalom fra bici e rifiuti foto

Lucca brilla sotto la luce del sole e continua ad essere buono l’afflusso di turisti in città. E’ difficile trovare un lucchese in centro: in ogni direzione si trovano turisti da tutto il mondo venuti ad ammirare le bellezze storiche della città. Ma il territorio non offre solamente un bel vedere e servizi importanti quali, in primis, la possibilità di abbeverarsi nelle giornate estive nelle tante fontane che si trovano dentro le mura.

 

Ma non mancano i problemi. Il principale si può notare dalle fotografie a corredo: i turisti sono accompagnati nelle loro gite da sacchi dell’immondizia che inondano le vie della città, anche le più trafficate. Il centro offre al turista svariati luoghi dove andare a pranzo per assaggiare prodotti della cucina lucchese da pizzicherie, trattorie e ristoranti rinomati, ai più comuni prodotti in pizzerie, bar, kebab e paninoteche. Luoghi apprezzatissimi ma, a due passi, come nel caso di una trattoria con servizio a tavolo all’aperto in Piazza San Giusto, si trovano sacchi di immondizia che sicuramente non rappresentano una bella immagine dela città. Sistema Ambiente, c’è da dire, lavora tutta la mattina tanto che ancora intorno alle 12,30 era in corso il servizio di raccolta porta a porta in Fillungo. “E’ tutta la mattina che passano questi camion, eppure vedo sempre sporco”, commenta una signora passeggiando al fianco del marito.
Piccole immagini di degrado anche all’esterno di piazza dell’Anfiteatro che, nonostante la presenza dei cestini messi a disposizione dal Comune veramente ovunque, è piena di sacchetti, cartacce e avanzi. Va ancora peggio sotto le arcate dell’anfiteatro “arricchite”, ancora nella tarda mattinata, dai sacchi neri dell’immondizia, presumibilmente sia dei locali sia dei privati, e da biciclette aggrovigliat una sopra l’altra.
Il problema della mancanza dei parcheggi si riscontra anche in zone trafficate, eccetto in via della Polveriera e via di San Girolamo dove sono presenti, dove viene evitato l’ammasso di biciclette. E poi c’è il problema della manutenzione strade: solo le strade più frequentate e percorse sono in buono stato: via Guinigi, che costeggia la nota Torre, il Fillungo e le piacce principali. Ben diversa la situazione in altre zone come l’inizio di via Del Fosso e piazza Sant’Anastasio, peraltro piena di escrementi di volatili.
Insomma, una situazione dalle mille facce per una città che accoglie i turisti fra grandi bellezze e qualche caduta di stile.

Gabriele Donnini

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.