Quantcast

La Casina delle Rose sott’acqua: “Fate le manutenzioni” foto

E’ rimasto per tutta la mattina con gli occhi puntati sull’Ozzeri, fino a quando nel primo pomeriggio di oggi (14 ottobre) ha capito che anche stavolta sarebbe andato in scena lo stesso copione. Il titolare del ristorante La Casina delle Rose di Sorbano del Giudice è esasperato. Il locale è stato di nuovo invaso dall’acqua fuoriuscita dal canale e che ha allagato i campi, il parcheggio e l’ingresso del ristorante. Marco Lippi è ancora costretto a far fronte ai danni: “Li conteremo domani – dice -: ora preghiamo perché smetta di piovere e non si innalzi ancora il livello del torrente”.

Quando il piazzale è diventato un torrente, inghiottito letteralmente dall’Ozzeri, ha piazzato le paratie davanti alle porte: “E’ stato soltanto un palliativo – racconta – l’acqua è riuscita ad entrare lo stesso e come ogni volta”, dice il ristoratore che punta il dito sulle manutenzioni al torrente, già criticate anche dal comitato di Pontetetto che aveva lanciato nelle scorse settimane un appello al Comune di Lucca e al Consorzio di Bonifica Toscana Nord 1. “Nel tratto di torrente davanti al locale la vegetazione aveva creato una specie di ponte naturale per passare dall’altra parte, occludendo il corso dell’acqua – racconta Lippi -: lo avevamo segnalato più volte, ma nessuno è intervenuto ed ecco il risultato”. Dal ristorante hanno subito allertato la protezione civile, che ha assicurato l’invio delle associazioni di volontariato per la consegna dei sacchi di sabbia: “Serviranno ormai a poco – commenta amareggiato il titolare -: sarebbe bastato intervenire su quanto avevamo segnalato. Lavoro qui da quaranta anni e conosco questo tratto di Ozzeri come le mie tasche. So anche che se cesserà di piovere il suo livello continuerà a crescere per altre due ore”. E con esso anche la tensione e la preoccupazione.

Rob. Sal.

FOTO – Gli allagamenti alla Casina delle Rose (di Domenico Bertuccelli)

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.