Comitato Pontetetto: “Con reflui Oltreserchio rischio inondazioni”

Il Comitato di Pontetetto torna ancora una volta sulla questione dell’ampliamento del depuratore di Pontetetto. E lo fa con ragionamento idrografici, spiegando il motivo dell’importanza del bacino dell’Ozzeri e dei Bottacci. “Il territorio a sinistra del Serchio – ricorda il comitato – da Ponte a Moriano a Montuolo e dintorni fino ai monti pisani, versante lucchese, ha come unico colatore il canale Ozzeri. Senza tema si può dunque paradossalmente affermare che il fiume di Lucca è l’Ozzeri, non il Serchio, da cui la città si è affrancata grazie alle virtuose opere dell’Arnolfini prima e Nottolini poi. Di conseguenza la sicurezza idraulica di Lucca e zona sud dipende dal buon funzionamento del sistema Ozzeri-Bottacci”.

“La situazione del canale – dice il comitato – è disastrosa, accettabile quella dei Bottacci. Seri lavori nell’alveo dell’Ozzeri risalgono a molti decenni fa, i tempi della nostra infanzia, e quasi se ne è persa memoria. I lavori in contemporanea, tipo mala sfalciatura degli argini ed altri puntiformi interventi sono insufficienti e spesso persino dannosi. La situazione attuale presenta sezioni alterate per numerose frane, il profilo longitudinale non rispetta più le originali pendenze e barene e macerie ostacolano il regolare deflusso delle acque. Si può ragionevolmente affermare che la portata del Canale è dimezzata rispetto alla originale e se anche fosse riportata a quella sarebbe in ogni caso insufficiente perché la massiccia antropizzazione del territorio richiede ben altra efficienza dell’intero sistema. Di più le opere idrauliche eseguite di recente presso Rigoli, ove l’Ozzeri si immette nel Serchio, hanno ancor più aggravato la situazione. Qui sono state sostituite le porte vinciane con ventole antiriflusso con la funzione di impedire eventuali riflussi del fiume nel canale. Si dà però il caso che le ventole non si possono chiudere perché massicce quantità di materiale exflottante si inserisce sistematicamente tra telaio e ventola vanificandone il funzionamento. Anche una puntuale manutenzione non risolverebbe un problema di mala origine”.
“In sintesi – dice il comitato – il Serchio può liberamente rigurgitare nell’Ozzeri e questo negli affluenti di destra (Lucca) e sinistra (periferia sud) perché le ventole antiriflusso anche qui collocate presentano i medesimi limiti di quelle sopraindicate. Tutto il nostro territorio è di conseguenza privo di efficace protezione in caso di forti piogge”.
Il comitato di Pontetetto entro così nel vivo della questione: “La progettata condotta Geal – spiega – che pompa acqua, sotto forma di reflui urbani, dall’Oltreserchio e la immette nell’Ozzeri è una stoltezza idraulica che aggrava una situazione di pericolo già oltre i limiti. Giova anche aggiungere che quei reflui vanno a saturare l’impianto di depurazione e tolgono “posti” ai legittimi “proprietari” che sono residenti a sinistra del Serchio e secondo il progetto originario unici utenti del servizio. Abbiamo discusso questi temi con i vari amministratori che si sono succeduti nella guida del territorio trovando presso alcuni vivo interesse ma oggi non troviamo alcuna accoglienza nelle stanze del palazzo comunale. Siamo perciò costretti a portare a conoscenza della pubblica opinione i nostri timori, informando i cittadini lucchesi, dentro e fuori delle Mura, che se i loro beni saranno un brutto giorno distrutti da prevedibili inondazioni questo è dovuto alla colpevole noncuranza con cui si trattano situazioni tanto delicate. Da parte nostra ci poniamo, con assoluta umiltà, a disposizione di chiunque presti attenzione a questi temi”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.