Immigrazione e controllo del territorio, Lucca illustra le buone pratiche a #ilpaesechecipiace

L’assessore Francesco Raspini e le consigliere comunali Diana Curione e Valentina Mercanti hanno preso parte, lo scorso fine settimana nei comuni di Poggio a Caiano e Signa, a #ilpaesechecipiace, terzo incontro nazionale rivolto a sindaci, assessori e consiglieri comunali di tutta Italia per condividere esperienze e idee innovative nell’ambito della pubblica amministrazione. L’evento, organizzato dalla rete Italia in Comune, a costo zero, ha creato l’occasione per amministratori provenienti da tutta Italia e di diverso colore politico di mettere in condivisione le buone pratiche a cui hanno dato vita nel proprio Comune su alcuni tra i temi più caldi dell’attualità: riforme, immigrazione, sostenibilità e promozione turistica.

L’assessore alla sicurezza Raspini, responsabile del settore polizia locale e politiche della sicurezza in Anci Toscana, ha presentato il controllo di vicinato attivato sul territorio comunale nelle frazioni di Arsina e San Concordio di Moriano per contrastare il fenomeno dei furti nelle abitazioni. La consigliera Curione, una dei sei amministratori che hanno promosso l’iniziativa, ha introdotto il tavolo di lavoro sul tema dell’immigrazione, che ha visto la partecipazione di Stefania Saccardi, assessore Politiche Sociali Regione Toscana; Paola Galgani, Presidente Camera del Lavoro Firenze Cgil; Alessandro Martini, delegato regionale Caritas Toscana; Matteo Biffoni, sindaco di Prato e presidente Anci Toscana.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.