Classifiche deludenti, sindaco: “Non è colpa del Comune”

Le classifiche del Sole 24 Ore e di Italia Oggi non hanno lasciato indifferente il sindaco Alessandro Tambellini. Che però non si sente sulla graticola per le valutazioni fatte dai due quotidiani economici: “Sulle classifiche – dice il sindaco – avrei molto da dire. Su tutto hanno giocato sicuramente le questioni legate alla microcriminalità, non certo legate soltanto all’ambito del comune di Lucca. La nostra provincia, infatti, è caratterizzata da una certa stabilità e ricchezza e quindi è obiettivo di una criminalità che non è locale”.

Il sindaco rifiuta anche la ricostruzione secondo la quale l’aumento di criminalità sia legato alla cosiddetta “emergenza migranti”: “Sinceramente – commenta Tambellini, non mi sembra che sia stata una tragedia. La situazione, difficile in prima battuta, è stata gestita benissimo, credo magnificamente. Il Comune di Lucca, anche grazie alla prefettura, ha coinvolto anche altri enti e i risultati sono stati notevoli. Lucca fa il suo compito, come tutti devono farlo. Ci dobbiamo muovere, su questo tema, concordemente e nessuno può chiamarsi fuori. Quando ci mettiamo la fascia tricolore, infatti, siamo tutti figli della stessa nazione”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.