Quantcast

Terna: l’elettrodotto serve, aspettiamo risposte

“Siamo in attesa delle valutazioni formali, abbiamo fatto una proposta che riteniamo estremamente interessante”. Lo ha detto l’ad di Terna, Matteo Del Fante, parlando del riassetto della linea dell’elettrodotto tra le province di Lucca e Pisa, che non convince i comuni della zona, nemmeno nelle sue tre alternative recentemente presentate.

In Toscana, ha aggiunto, “abbiamo fatto un progetto importante per rendere più forte e più solida la rete nella zona di Lucca. Adesso stiamo aspettando il responso da parte della istituzioni, e stiamo lavorando ad una centrale importante nel comune di Vaiano, a Prato”.
“La Toscana è una regione che un deficit strutturale di energia – ha concluso – Non è grave, l’energia si può prendere dalle zone limitrofe, però la Toscana deve rendersi disponibile a quelle linee rafforzate che permettano poi di portare l’energia che non viene prodotta in loco. Che sia dal Sud oppure dall’Appenino tosco-emiliano, noi abbiamo bisogno di rafforzare le linee”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.