Acqua fresca o frizzante al nuovo fontanello – Foto foto

Una nuova stazione dell’acqua è attiva da oggi (27 maggio) in viale Giusti: a pochi metri dalla fontana dell’acquedotto di Guamo, è stato infatti allestito un impianto di distribuzione collegato alla sorgente delle Parole d’oro, il primo ad erogare gratuitamente per turisti e cittadini acqua refrigerata, a temperatura ambiente e frizzante.

La nuova struttura è stata inaugurata questa mattina (27 maggio) dal sindaco Alessandro Tambellini, dall’assessore Francesco Raspini, dal presidente di Geal, Giulio Sensi e dall’amministratore delegato dell’azienda del servizio idrico di Lucca, Andrea De Caterini. “Un impianto – ha spiegato il sindaco – che volevamo sin dall’inizio, ma che ha richiesto un po’ di tempo per la realizzazione: il risultato è comunque ottimo. Interessante sarebbe pensarlo anche per altri luoghi del territorio, perché in questo modo offriamo acqua di grande qualità e controllata, consentendo non solo di far risparmiare le famiglie, ma anche e soprattutto di ridurre la quantità di rifiuti di plastica prodotta nel Comune”. L’acqua sgorga dalle sorgenti dell’area a sud della città, in località Guamo, che si riconduce allo storico acquedotto Nottolini, costruito fra il 1822 e il 1833. L’acqua ha caratteristiche oligominerali, è priva di cloro e viene debatterizzata in prossimità del serbatoio di Guamo da un impianto a raggi ultravioletti. Tutti i cittadini potranno fare rifornimento con recipienti dalla capienza massimo di 2 litri. Per quantitativi maggiori sarà sempre possibile servirsi alla vecchia fontana che si trova nelle immediate vicinanze. “Il principale obiettivo – ha dichiarato Sensi – è sensibilizzare la cittadinanza per quanto riguarda il rispetto dell’ambiente, educarla all’utilizzo dell’acqua di fonte. Il nostro acquedotto è un simbolo di benessere, di paesaggio, di storia e di cultura. Inoltre si tratta della prima acqua frizzante del Nottolini”.
La struttura ha un costo complessivo di 39 mila euro, coperto per la maggior parte da opere di muratura. La stazione è dotata anche di un’apposita cartellonistica che riporta le istruzioni e condizioni d’uso, da seguire con la massima serietà, a beneficio di tutti. Il nome della nuova struttura è stato scelto in sede di Geal da una bambina, Eva, cui è stato offerto il primo bicchiere d’acqua. Già nei minuti successivi all’inaugurazione è iniziata una buona affluenza alla fontana, che sarà fruibile 24 ore al giorno.

Jasmine Cinquini

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.