Carmine, lavori al campanile per il rischio crolli

Partono i lavori di messa in sicurezza del campanile del mercato del Carmine, la cui sommità rischia di cedere: le opere sono state affidate alla ditta Francesconi e partiranno il prossimo 14 novembre. Il cantiere ha l’obiettivo di consolidare la struttura e liberarla anche dal guano di piccioni e gabbiani che ha creato un vero e proprio muro invalicabile per raggiungere il tetto che dovrà essere completamente demolito e rifatto.
Si tratta di una nuova tranche di lavori che rientrano nel progetto complessivo di riqualificazione dell’area mercatale, finanziati grazie ad un importante finanziamento della Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca.

Per le opere di messa in sicurezza serviranno circa 33mila euro. Il campanile sarà fasciato esternamente per evitare cedimenti in attesa di ulteriori lavori di consolidamento. Sarà, come detto, demolito anche il tetto pericolante, e ne verrà realizzato uno provvisorio in materiale leggero in vista del successivo ripristino, quando saranno appaltati i cantieri della complessiva riqualificazione.
I lavori dovrebbero concludersi entro il prossimo 31 marzo: dal 14 novembre scatterà il divieto di sosta al di sotto dell’area interessata dal cantiere e dove si trovano stalli per i motorini. Sarà ridotta ovviamente la carreggiata per consentire l’intervento degli operai della ditta.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.