Lucca per tre giorni capitale della didattica digitale

Docenti e alunni tra aule, laboratori, dimostrazioni e workshop: questo è il Festival della Didattica Digitale che in questi giorni (fino al 25 febbraio) sta animando gli ambienti del Complesso di San Micheletto a Lucca. Una grande finestra sulla scuola di domani articolata in oltre 180 appuntamenti organizzati dalla Fondazione Uibi col sostegno della Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca e in collaborazione con Indire (Istituto nazionale di documentazione, innovazione e ricerca educativa), partner scientifico della manifestazione.

Una serie di incontri che propongono una didattica aggiornata sulle tecnologie e sulle nuove tendenze, come ad esempio l’approfondimento dedicato a iPhoneography e Mobile Photography, legata all’uso dei device più utilizzati dai giovani, i tanti appuntamenti dedicati al videogioco Minecraft e alle sue versioni connesse al mondo della didattica, e ancora i corsi di robotica, articolati in differenti livelli, dai Primi passi nella robotica a Costruire il coding.
Questi incontri, come molti altri, sono stati ideati nell’ottica di proporre una didattica sempre più inclusiva, in grado di coinvolgere paritariamente tutti i soggetti del mondo della scuola, indipendentemente dal paese o dalla cultura di provenienza, con un occhio di riguardo alla tutela delle disabilità e grande attenzione per i ragazzi con Bisogni educativi speciali (Bes e Dsa).
Proprio i Saperi pratici – tema del Festival – connessi all’informatica e alla tecnologia rappresentano la chiave per affrontare anche queste delicate problematiche. Si tratta di know-how oggi indispensabili per favorire l’accesso alla conoscenza, che troviamo anche al centro di uno dei progetti più importanti che la Fondazione Uibi presenta durante la rassegna: Craft·Ed, il centro di ricerca nato come laboratorio di sperimentazione didattica in cui l’accesso alla conoscenza è connesso a situazioni di apprendimento collaborativo attraverso il coinvolgimento attivo delle persone in esperienze artigianali.
Craft·Ed è presente nella programmazione del festival con una serie di incontri, anche in collaborazione con importanti realtà della città come Photolux Festival, Lucca Comics & Games, Lucca Film Festival, Caritas di Lucca e Fondazione Ragghianti.
E sarà “targato” Craft·Ed lo stesso evento conclusivo del Festival, Think Make Know che si terrà sabato 25 febbraio, alle 20,30, nella Sala dell’affresco del complesso San Micheletto: una serata di respiro internazionale che presenterà sette interessanti esperienze personali e professionali in cui la connessione tra apprendimento, sapere artigiano e innovazione tecnologica troveranno una concreta ed esaustiva illustrazione.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.