In quattro interessati a gestire Lucca Port

Quattro manifestazioni d’interesse da altrettanti soggetti interessati alla gestione in concessione della piattaforma logistica Lucca Port, la struttura oggi ancora divisione della Metro Srl per il servizio di trasporto ecologico delle merci in città. Dopo l’ultima gara andata deserta dopo la rinuncia di Manutencoop che si era aggiudicata il servizio ma che alla fine non aveva inteso firmare il contratto con il Comune, qualcosa si muove. E arrivano le prime “risposte”: dopo infatti la pubblicazione dell’avviso per l’indagine di mercato volta a raccogliere le manifestazioni d’interesse, quattro società hanno presentato la loro offerta all’amministrazione che, a questo punto, potrà procedere con la gara per l’affidamento in concessione. Nel frattempo, Lucca Port continuerà ad essere gestito dalla Metro, almeno fino al 30 aprile prossimo, data fino a cui è stato prorogato l’affidamento alla società dei parcheggi.

Dopo la rinuncia della Manutencoop, che si era presentata alla gara per l’affidamento nel 2015, un nuovo tentativo esperito dall’amministrazione era risultato vano, perché nessuno ha presentato offerte all’ultima selezione, costringendo di fatto Palazzo Orsetti a prorogare l’affidamento alla Metro, di cui Lucca Port tuttora è divisione. L’intenzione è comunque quella di “separare” il servizio dalla società che gestisce i parcheggi, in modo da darle autonomia operativa e la possibilità di accrescere il servizio.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.