Martini a candidati: “Più parcheggi e limiti a varchi”

Sosta e accesso al centro storico: il presidente della Commissione centro storico di Confcommercio Giovanni Martini chiede impegni concreti all’amministrazione che verrà. “Abbiamo letto con attenzione le parole e gli appelli lanciati ai candidati sindaco da parte del collega e presidente provinciale di Federmoda Confcommercio Federico Lanza – afferma Martini – concetti, i suoi, che apprezziamo e condividiamo in pieno e che rientrano nelle tante questioni sindacali che la nostra associazione, assieme allo stesso Lanza, porta avanti con determinazione da anni”. “Entrando nello specifico del centro storico – aggiunge Martini – riteniamo che per completare il ragionamento ci siano alcuni elementi da aggiungere, altrettanto importanti quanto la lotta all’accattonaggio molesto, il rilancio del decoro urbano e la salvaguardia dei negozi storici: stiamo parlando dell’accesso alla città e della sosta, convinti del fatto che ciascuno di questi settori e capitoli non possa funzionare appieno senza gli altri”.

“Riguardo alla sosta – insiste il presidente della Commissione -all’amministrazione che verrà chiediamo misure concrete e incisive per consentire alle persone intenzionate a recarsi in città parcheggi più comodi. Il punto nodale era e resta la ex Manifattura Tabacchi, come ripetuto da anni dalla nostra associazione l’ultimo vero, grande contenitore rimasto disponibile, viste le occasioni perse in passato di realizzare parcheggi interrati, per dotare il centro di un numero di stalli a pagamento adeguati alle esigenze di una città moderna e funzionale. A tale proposito, il primo obiettivo è quello di ricavare il maggior numero possibile di stalli blu, pensando poi anche ad altre destinazioni. Ma non solo: servono misure incisive, come ad esempio prezzi agevolati, per favorire l’accesso ai parcheggi in struttura e non, soprattutto durante i periodi di bassa stagione turistica e in particolare nei giorni feriali”.
“Capitolo a parte – prosegue Martini – lo merita naturalmente la Ztl: in queste settimane di campagna elettorale abbiamo sentito dire a quasi tutti i candidati come l’attuale sistema dei varchi telematici sia stato sbagliato sin dalla partenza: a tale proposito ribadiamo con forza alla nuova amministrazione che verrà la necessità di alleggerire l’attuale sistema di telecamere, operative 24 ore su 24 e 365 giorni all’anno da 6 anni consecutivi, come in nessuna altra città d’Italia”. “Un sistema sbagliato – termina Martini – non solo dal punto di vista degli orari, ma anche del posizionamento di alcuni varchi, troppo distanti dal cuore del centro storico e che in questo modo non salvaguardano la zona pedonale per la quale sono stati introdotti, ma che invece hanno avuto l’effetto di allontanare moltissime persone dalla città, soprattutto nel periodo invernale”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.