Piu, approvati i progetti esecutivi per Sant’Anna foto

La città che cambia: rinasce il quartiere di Sant’Anna, da piazzale Boccherini fino a viale Einaudi. Sono stati infatti approvati e pubblicati i progetti esecutivi per il Progetto di innovazione urbana (Piu) di Sant’Anna, che con cinque grandi interventi integrati ha l’ambizione di rigenerare l’intero quartiere e, più in generale, la zona ovest del territorio comunale. Ecco quindi che entra nella sua fase operativa il piano di rinascita delle periferie lucchesi, messo a punto dall’amministrazione Tambellini: si parte da Sant’Anna, per un importo complessivo di 8,7 milioni di euro, per poi procedere con San Concordio e San Vito, per i quali il Comune di Lucca sottoscriverà l’accordo di programma con la presidenza del Consiglio dei Ministri nelle prossime settimane, con l’obiettivo di estendere il progetto di riqualificazione anche ad altre aree della città.

Tra gare attualmente in corso e altre di prossima apertura, la rinascita di Sant’Anna prenderà materialmente piede, con l’apertura dei primi cantieri, nella primavera del 2018, e sarà un susseguirsi di opere che riguardano la riqualificazione di piazzale Sforza, fabbricato di proprietà comunale compreso, e degli impianti sportivi di via Matteotti, la ristrutturazione dell’ex circoscrizione di viale Einaudi e la realizzazione della nuova rotatoria di piazzale Boccherini, con sottopasso ciclopedonale e completamento delle piste ciclabili su viale Puccini annessi.
“Siamo pronti con un grande progetto che punta sulle periferie – spiega il sindaco, Alessandro Tambellini – Siamo convinti che da qui passi la capacità di ritrovare l’identità della città, a partire da attività legate allo sport, al sociale, alla cultura, all’innovazione, alla mobilità e, più in generale, alla volontà di creare aggregazione e senso di solidarietà tra cittadini residenti nello stesso quartiere. Ricostruire le periferie per noi non significa solo dedicarsi alle strutture e alle strade – che sono comunque fondamentali -, ma anche alle relazioni. La scommessa oggi è ricucire il tessuto sociale: la parola d’ordine è comunità”.
L’altro elemento che contraddistingue il piano dell’amministrazione è anche il suo modello partecipato: i progetti, infatti, sono stati scritti insieme con le associazioni del territorio e con la popolazione locale, che ha indicato quali fossero le esigenze più sentite. “La riqualificazione di spazi pubblici – aggiunge l’assessore Celestino Marchini – ci permetterà di restituire decoro e armonia, rigenerare le relazioni oltre che gli immobili, in linea con gli obiettivi che ci siamo dati con il nuovo Piano strutturale. Sono fiducioso che i primi cantieri possano partire nella primavera prossima”.
A proposito di partecipazione, infine, lunedì (30 ottobre) alle 17,30 all’auditorium della casa-famiglia Sant’Anna (via fratelli Cervi, angolo via Togliatti) sarà presentato alla cittadinanza lo stato di avanzamento dei progetti esecutivi.

Il progetto nel dettaglio
Piazzale Sforza Oltre alla riqualificazione complessiva dell’area, per un importo complessivo di 2.500.000 euro (1.962.249 euro con contributo regionale; 537.750 con fondi di bilancio), nella rinascita di piazzale Sforza rientra anche la ristrutturazione di un fabbricato di proprietà comunale, la cui gara è in corso (la manifestazione d’interesse scade il 30 ottobre), che diventerà centro civico, sala riunioni e spazio per attività ludiche e didattiche a servizio del quartiere (importo: 250mila euro). Per la riqualificazione del piazzale, invece, l’avvio della gara per l’affidamento dei lavori è previsto per il 31 ottobre.
Recupero del distretto socio-sanitario ed ex circoscrizione di viale Einaudi Per un importo complessivo di 2.100.000 euro, il progetto prevede la completa ricostruzione dell’edificio e degli spazi esterni. Verranno realizzati biblioteca di quartiere, co-working e centro di mediazione culturale e luoghi di aggregazione. L’area sarà interessata anche dal progetto “Dopo di noi”, con strutture dedicate all’accoglienza di persone disabili sole. Per questi interventi le procedure di gara sono in lavorazione.
Impianti sportivi di via Matteotti Sarà realizzato un parco pubblico attrezzato per lo sport e il tempo libero, il gioco e l’incontro. Importo: 955mila euro; la gara è in corso: la manifestazione d’interesse è conclusa e verranno mandate le lettere di invito entro i primi dieci giorni di novembre.
Rotatoria e sottopasso di fronte a porta Sant’Anna e pista ciclabile Per queste opere sono previsti tre lotti di interventi: il primo da 2,4 milioni di euro, il secondo da 430mila euro, più un terzo lotto di 147.552 euro. Sarà realizzata la rotatoria di fronte a Porta Sant’Anna e il sottopasso pedonale in modo da risolvere la cesura fra centro storico e il quartiere di sant’Anna: il sottopasso infatti permetterà il raccordo con la pista ciclabile esistente. Sarà completata la pista ciclopedonale di viale Puccini che sarà dotata di un sistema di illuminazione intelligente. Il progetto della rotatoria rispetta la struttura storica di piazzale Boccherini, prevedendo anche una maggiore superificie destinata a verde rispetto alla situazione attuale. Il sottopasso sarà realizzato con pareti interne rivestite in mattoni, al fine di richiamare il paramento in laterizio delle mura urbane. Rotatoria e sottopasso saranno illuminati attraverso soluzione a led intelligente, con dispositivi automatici di accensione, spegnimento, regolazione in funzione della luce ambientale e del traffico, comprensivi di sistema di gestione. Per la rotatoria e il sottopasso le gare sono in corso.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.