Quantcast

Cisl sul S. Luca: ‘Si torni ai reparti specializzati’

Il sindacalista Luciano Cotrozzi di Cisl Fp torna a esprimersi sull’ospedale San Luca, dopo aver puntato il dito sul suo modello organizzativo dichiarandolo inappropriato (leggi). “Come era prevedibile e come già sottolineato da Cisl Fp, la direzione aziendale risponde alle osservazioni avanzate con il solito cliché: ‘critiche inopportune e sbagliate perché tutto funziona perfettamente’. A Cisl Fp non sembra affatto”.

“Il problema della carenza di personale – continua Cotrozzi – escluso che per la direzione, è evidente tanto che non si spiegano altrimenti i continui richiami in servizio per sostituire personale assente, così come non si spiegano i giorni di ferie non usufruire e i riposi saltati. Eppure per la direzione va tutto bene. Per quanto concerne il sistema assistenziale per intensità di cure, al di là di chi lo possa avere inventato, Cisl Fp continua a esprimersi in modo negativo, apprezzando invece i passi indietro fatti da altre realtà, considerando tale sistema non funzionante. Occorre un ritorno alle specializzazioni di reparto, dando così modo di lavorare meglio agli operatori e più assistenza qualificata all’utenza. Cisl Fp dà atto che – prosegue il sindacalista – seppur con una organizzazione approssimativa, è solo grazie all’impegno, alla responsabilità e alle capacità degli operatori che possiamo avere fiducia nel sistema. Sistema che comunque deve essere rivisto. Per quanto riguarda il San Luca, la situazione è sotto gli occhi di tutti. Spazi carenti, assenza di privacy per i ricoverati, problematiche legate ai parcheggi per i dipendenti, posti letto insufficienti sono fattori quotidiani con i quali ha a che fare chi deve fare ricorso all’ospedale cittadino. Spiace che – conclude Cotrozzi – contrariamente a quanto accade nella vicina Versilia, a Lucca i primi cittadini siano colpiti da un soporoso silenzio”. 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.