Lucca-Nagasaki, patto di amicizia nel nome di Puccini

Una delegazione della città di Lucca, composta dal capo di gabinetto Luca Galli e da Martina Lombardi, componente dell’ufficio di gabinetto che si occupa di gemellaggi per il Comune di Lucca, dall’amministratore unico Gianni Del Carlo e dal responsabile formazione e progetti speciali del teatro del Giglio, Cataldo Russo, e dal responsabile delle relazioni eterne della Fondazione Giacomo Puccini, Luigi Viani, è stata accolta la scorsa settimana dalle istituzioni più rappresentative della città di Nagasaki.

I rappresentanti dell’amministrazione comunale sono stati ricevuti, insieme al console italiano ad Osaka Luigi Diodati, dal prefetto di Nagasaki e successivamente, insieme ai rappresentanti del teatro del Giglio e della Fondazione Puccini, si è svolto l’incontro con il sindaco Tomihisa Taue.
La città di Lucca è molto apprezzata e conosciuta in Giappone per aver dato i natali al grande maestro Giacomo Puccini e per la sensibilità che da sempre la contraddistingue sul tema della pace, molto caro al comune di Nagasaki. Il prefetto ha accolto con favore l’idea di attivare un patto di amicizia tra Lucca e Nagasaki, riconoscendo tra le due città legami importanti in ambito culturale e musicale e auspicandone in altri ambiti, come il turismo e il commercio. Il sindaco di Nagasaki da parte sua ha sottolineato l’esistenza tra le due città di un forte legame nel segno del maestro Giacomo Puccini. Nagasaki, anche grazie al ruolo della Nagasaki Music Association, promuove le opere del musicista lucchese ed ha istituito un concorso che porta il nome della famosa opera pucciniana Madama Butterfly, per premiare gli studenti di canto più talentuosi. Le basi per la costruzione di un patto di amicizia tra le città sono dunque già solide.
Su tali basi è intenzione di entrambe le città costruire scambi tra studenti, per consentire ai musicisti e cantanti più meritevoli della città di Nagasaki di esibirsi al teatro del Giglio di Lucca e partecipare ai corsi di canto organizzati ogni anno nella nostra città; è altresì intenzione condivisa quella di lavorare per la messa in scena di una produzione dell’opera Madame Butterfly del teatro del Giglio nella città di Nagasaki.
Il Comune di Lucca ha proposto alla città di Nagasaki di essere presente con una propria rappresentanza in una delle principali manifestazioni cittadine, per promuovere la città ed il messaggio di pace del quale è portatrice nel mondo. L’amministrazione comunale ha inoltre invitato ufficialmente il sindaco e una delegazione della città, composta da membri dell’università di Nagsaki e della Nagasaki Music Association, nella città di Lucca in occasione dei Puccini Days.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.