Auto deviate sugli spalti per il rondò a Porta S. Anna foto

di Roberto Salotti
I lavori per realizzare la nuova rotatoria e il sottopasso ciclo pedonale in piazzale Boccherini, nell’ambito dei progetti Piu, stanno per iniziale. Il prossimo 26 aprile, infatti, partiranno i primi sondaggi archeologici all’area prima dell’allestimento del cantiere che sarà concluso tra i 9 mesi e un anno. Ma, per evitare disagi al traffico, si procederà per tappe. La prima sarà quella di gran lunga più delicata: due mesi almeno di chiusura del tratto di circonvallazione davanti a Porta Sant’Anna con la realizzazione di un by-pass sugli spalti delle Mura. Le auto, per la prima volta nella storia della città potranno transitare in entrambi i sensi di marcia sui prati al di sotto della cinta, in modo da evitare il caos di una chiusura totale della viabilità.

Per ridurre l’urto della importante novità sarà riaperto il viale Luporini (da cui si potrà accedere dai viali per chi proviene da sud) e via Catalani sarà a doppio senso di circolazione. I parcheggi a strisce blu a pagamento spariranno da piazzale Boccherini. Si tratta di cinquanta posteggi, che però saranno recuperati con l’istituzione di una serie di sensi unici nelle strade limitrofe che, al termine dei lavori, porteranno non solo a recuperare i circa 50 stalli che dovranno sparire ma ad assicurarne altri 20 grazie al piano studiato dall’amministrazione comunale e che ieri sera (12 aprile) è stato illustrato in una partecipata assemblea all’oratorio di S. Anna dall’assessore alle strade, Celestino Marchini, e dall’assessore alle attività produttive, Valentina Mercanti.
Una volta che sarà conclusa la rotatoria, verrà riaperto il viale di circonvallazione e soltanto allora partiranno i lavori per il sottovaso: “Questo – spiega l’assessore Marchini – per evitare durante tutta la fase dei lavori interruzioni al traffico in questa zona cruciale per la viabilità cittadina”. Quando partirà il cantiere del sottopasso sarà chiuso il viale Catalani: “Ma a quel punto – osserva ancora Marchini – con le modifiche alla viabilità i disagi saranno ridotti praticamente a zero”.
La vera novità è quella della realizzazione del by pass sugli spalti: “Abbiamo ottenuto tutte le autorizzazioni del caso – puntualizza Marchini -: i lavori alla rotatoria, se saremo fortunati, dovrebbero concludersi nel giro di un paio di mesi. Prima di iniziare il vero e proprio cantiere dovranno essere predisposte le modifiche alla viabilità: dovrà essere realizzato il by pass e si dovrà provvedere alla riapertura di viale Luporini che sarà raggiungibile dalla circonvallazione”.
L’obiettivo poi è quello di ‘piazzare’ al di sotto della carreggiata lo scatolare del sottopasso entro il prossimo settembre.
Contestualmente ai lavori della rotatoria saranno assunti altri provvedimenti per la viabilità accessoria ai viali. In particolare il progetto prevede l’istituzione del senso unico in via Pascoli, che sarà percorribile dalla circonvallazione verso viale Nieri, così come via Geminiani e via Angeloni, che sarà a senso unico con direzione via Buonamici-circonvallazione. Già in corso i lavori per il prolungamento fino alla rotatoria di via De Gasperi della pista ciclopedonale del viale Puccini.
“Nel complesso contiamo di poter concludere le opere entro 8-9 mesi dal via al cantiere”, ha assicurato l’assessore Marchini. Quanto ai parcheggi, è stato spiegato che ne saranno complessivamente ricavati circa 70 lungo le strade dove verranno istituiti i sensi unici.
Oltre all’importante svincolo stradale della circonvallazione verranno realizzati nell’arco di un anno la riqualificazione di piazzale Sforza, ricostruzione del distretto socio-sanitario di viale Einaudi, riqualificazione degli impianti sportivi di via Matteotti, prolungamento della pista ciclabile di viale Puccini fino alla rotatoria di viale Einaudi.
“Entro pochi mesi sarà completato un grande piano che punta all’esterno del centro storico – ha dichiarato il sindaco, Alessandro Tambellini – L’identità dei cittadini, la qualità della vita, la sicurezza di sentirsi parte di una comunità partono dalla funzionalità e bellezza degli spazi comuni, dove incontrarsi, vivere, lavorare, praticare sport. Con i progetti Piu stiamo mettendo in atto proprio questo a Sant’Anna. Inoltre la nuova rotatoria di piazzale Boccherini, il nuovo sottopasso e l’allungamento della pista ciclopedonale su viale Puccini uniranno in modo ancora più stretto il centro storico e il quartiere occidentale più popoloso di Lucca”.
Per quanto riguarda la riqualificazione dell’area di piazzale Sforza nella progettazione definitiva sono stati inseriti un ingrandimento dell’area verde, il restauro degli intonaci e la ritenteggiatura di tutte le facciate dell’edificio principale, il miglioramento dei controsoffiti dei loggiati al piano terreno dell’edificio, la sostituzione delle finestre e del parapetto di copertura, gli impianti di irrigazione, l’illuminazione pubblica e il miglioramento della vulnerabilità idraulica con le casse di espansione e adeguamento della canalizzazione delle acque bianche che garantiranno la difesa dagli allagamenti di tutta la zona. I lavori assieme a quelli di riqualificazione del del piazzale si concluderanno entro la fine del 2018 mentre per quanto riguarda il centro civico, i restauri saranno completati entro la fine di agosto.
All’inizio del mese di maggio partiranno i lavori al campo sportivo di via Matteotti dove verrà realizzato un parco pubblico attrezzato per lo sport e il tempo libero, il gioco e l’incontro. La fine dei cantieri in questo caso è prevista per fine agosto.
“Siamo particolarmente soddisfatti dei progetti integrativi presentati dalle ditte vincitrici delle gare – aggiunge l’assessore Celestino Marchini – grazie al lavoro degli uffici e delle aziende edili coinvolte siamo certi di ridurre al minimo i disagi provocati dalla presenza di cantieri così importanti”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.