Summer Festival, iniziati i lavori sugli spalti foto

Cresce l’attesa in vista dell’edizione 2018 del Summer Festival ormai alle porte. La kermesse organizzata da Mimmo D’Alessandro aprirà infatti i battenti sabato prossimo (23 giugno) con il concerto inaugurale dei Queens of the stone age. Mentre i lavori per l’allestimento del palco in piazza Napoleone procedono a ritmo serrato, questa mattina (16 giugno) sono partite anche i lavori al campo Balilla per l’attesissimo concerto di Roger Waters. Il concerto dell’ex leader dei Pink Floyd rappresenta la ciliegina sulla torta di questa nuova edizione del Summer Festival che vedrà la presenza di mostri sacri della musica come Ringo Starr, King Crimson, Nick Cave, Lenny Kravitz tra gli altri.

In questo Us + Them tour, Waters (che lasciò i Pink Floyd nel 1983 dopo aver scritto capolavori del rock come The dark side of the moon e The wall) proporrà una scenografia colossale, la stessa che i suoi fan hanno visto per la prima volta lo scorso anno al Desert trip, il festival musicale che si svolge nel deserto californiano e già riproposta anche in Europa per questa tranche estiva del tour. Lucca sarà la prima data italiana in cui l’imponente struttura sarà riproposta: la scenografia riprende la copertina di Animals, disco che Waters scrisse quasi completamente da solo. Il palco richiamerà la centrale elettrica londinese Battersea power station che campeggia sulla copertina dell’album. Non poteva mancare poi il mitico maiale che, nella copertina, si vede svolazzare tra le ciminiere della centrale e che il cantante britannico, apertamente schierato politicamente, ha voluto associare al presidente degli Stati Uniti Donald Trump. La messa in scena di questo spettacolo sarà una vera e propria impresa titanica, dato che sono attesi a Lucca oltre 40 tir. 
E mentre i biglietti venduti hanno già sfondato il muro delle 70mila unità, anche le attività commerciali di piazza Napoleone e delle vie limitrofe si preparano al grande evento. Nell’entusiasmo generale però, si leva anche qualche voce fuori dal coro e qualche piccolo mugugno.In generale, il clima tra i commercianti è molto ottimistico: si respira un’aria di grande fiducia e di attesa per l’inizio dei concerti, con la convinzione che si potranno fare ottimi affari. Anche le nuove disposizioni legate sicurezza incontrano il favore degli esercenti della zona: i tanto criticati tornelli, infatti, saranno sostituiti da dei più pratici lettori portatili. Questo consentirà un deflusso più semplice delle persone che devono accedere alla piazza evitando così ingorghi e, soprattutto, evitando che le attività commerciali nelle zone limitrofe a piazza Napoleone vengano “tagliate fuori” a causa delle transenne. 
Questo è anche l’auspicio dei Fabio Bernicchi del bar Plaza e di Luca Degl’Innocenti del Glam Caffè, due attività che si trovano in via Vittorio Veneto e che si erano sentite “pesantemente penalizzate dalla precedente disposizione”. Casomai, qualche perplessità Bernicchi la esprime in merito alla sicurezza: com’è noto infatti, le nuove norme in materia sono molto più stringenti e richiedono la presenza di barriere in cemento e controlli molto più rigorosi. “Speriamo che le misure di sicurezza non siano troppo invasive – dice Bernicchi – perché per noi che ci troviamo proprio all’angolo tra via Vittorio Veneto e piazza Napoleone, rischiano di essere particolarmente penalizzanti”. Le stesse perplessità sono state espresse del personale dell’enoteca Santa Cristina che si trova in via XX settembre, sul lato opposto della piazza: “Ogni anno non sappiamo se saremo dentro o fuori le recinzioni. Diventa difficile lavorare così – dicono -. Senza i tornelli le cose miglioreranno? Speriamo, a noi non dicono mai niente. Veniamo a sapere le cose sempre all’ultimo e siamo costretti ad adeguarci”. 
Solo applausi per la kermesse arrivano invece dai locali interni alla piazza, quelli che beneficiano maggiormente del festival. “Siamo molto fiduciosi e speriamo che il Summer vada avanti ancora a lungo” dice Michele Casciani del bar Pacini. Promossa a pieni voti anche la nuova disposizione degli spalti. Quest’anno, infatti, la tribuna che insisteva sul lato opposto del palco, è stata sostituita con degli skybox, molto meno invasivi. Questa nuova soluzione, faciliterà il flusso del pubblico dalla zona centrale della piazza verso le aree esterne, dove si trovano le attività. Un’altra innovazione evidentemente molto gradita dai commercianti.

Luca Dal Poggetto

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.