Maxi eventi e troppi mezzi, piazza Napoleone ‘soffre’ foto

È la piazza più sollecitata del centro storico. Quella che attira il maggior numero di eventi – dal Summer Festival a Lucca Comics & Games – ma anche quella che ‘subisce’ il transito del maggior numero di navette, furgoni e persino camion dal peso impattante, quelli necessari all’allestimento di stand e palchi. Il risultato è che piazza Napoleone avrebbe bisogno di una manutenzione continua nel tratto attraversato da via Veneto, quello che costeggia la facciata di Palazzo Ducale.

Se ne sono resi conto quest’oggi (9 novembre) i consiglieri della commissione lavori pubblici che, guidati dall’assessore competente Celestino Marchini, hanno fatto un sopralluogo nelle tre piazze a uso mercatale oggetto di lavori di riqualificazione. “Una soluzione, sebbene parziale, potrebbe essere quella di far fare alle navette un giro diverso – propone Nicola Buchignani (Fdi) – perché ha davvero poco senso fare i lavori e dopo 3 o 4 mesi verificare una situazione già un po’ compromessa”. Sì, perché alcune pietre risistemate prima dell’inizio dell’estate, sono oggi già un po’ traballanti. “È senz’altro una questione da affrontare – ha commentato l’assessore Marchini – e, al di là delle considerazioni empiriche, è necessario capire quali accorgimenti possono essere messi a punto per limitare al minimo i danni che, con l’uso, inevitabilmente ci sono”. “Va ripensato a tutto tondo – ha osservato Massimiliano Bindocci (M5S) – l’utilizzo che vogliamo fare delle piazze in centro storico, così come il sistema della mobilità e dei parcheggi”. I lavori della scorsa primavera hanno interessato soltanto un tratto della piazza, lasciando la ‘vecchia’ pavimentazione sul lato nord, quello verso piazza San Michele. “Non è il massimo del decoro, andrebbero liberate risorse per completare il lavoro e rendere omogenea la nuova pavimentazione”, ha osservato la consigliera Cristina Consani (Siamo Lucca). Il sopralluogo della commissione ha riguardato, oltre a piazza Napoleone, anche piazza del Real Collegio e piazza Bernardini: queste le tre aree recentemente riqualificate con finanziamento regionale ottenuto dalla rimodulazione dei progetti ex Piuss Lucca dentro. “In piazza del Real Collegio, così come in piazza Bernardini, è stata rifatta la pavimentazione con asfalto natura, ideale per i centri storici – ha detto ancora Marchini – e capace di resistere ai cambi di temperatura grazie a un’elevata elasticità. Abbiamo ripristinato, dopo i lavori, gli stalli per residenti, restituendo piazze più belle e un’immagine migliorata della città”. Concordi, consiglieri di maggioranza e di minoranza della commissione, nel rilevare che le auto in sosta tolgono comunque qualcosa alla bellezza delle piazze. “La residenza non va certo scoraggiata – ha detto la consigliera Francesca Pierotti (Pd) – ma al tempo stesso è necessario ripensare le aree di sosta del centro storico, studiando magari la fattibilità di soluzioni interrate”. “Liberare le piazze dalle auto – ha commentato Daniele Bianucci (Sinistra con Tambellini), presidente della commissione lavori pubblici – è un obiettivo che, anche per i costi delle alternative, non potrà essere raggiunto in breve tempo. Ma la nostra visione di centro storico vorrebbe andare in questa direzione, senza creare disagi a chi vi abita e condividendo passo passo le scelte”.
Posizionate ex novo, in piazza del Real Collegio, le pietre del marciapiede che costeggia l’abside di San Frediano e il palazzo stesso; in piazza Bernardini, invece, il camminamento di via Santa Croce è stato riqualificato rilevigando e capovolgendo le pietre esistenti. “Il prossimo sopralluogo – ha annunciato Bianucci – sarà in piazzale Sforza a Sant’Anna, per renderci conto dell’avanzamento dei lavori Piu”.

Elisa Tambellini

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.