Quarta edizione per il concorso in ricordo di Fabio Lucchesi

C’è tempo fino al 4 febbraio per iscriversi alla quarta edizione del concorso L’essenziale è invisibile agli occhi – promosso dall’associazione Equinozio, con il patrocinio dei Comuni di Lucca e Capannori e della Provincia di Lucca – in ricordo di Fabio Lucchesi, maestro elementare, da sempre impegnato nel promuovere la solidarietà tra le persone e il rispetto dell’ambiente, sia come cittadino che come insegnante.

Fabio Lucchesi è prematuramente scomparso tre anni e mezzo fa e l’Associazione di commercio equo e solidale Equinozio – di cui Fabio è stato uno dei soci fondatori – ha deciso di ricordarlo con un concorso in sua memoria, rivolto alle scuole primarie di tutto il territorio provinciale. L’iniziativa ha l’obiettivo di stimolare la riflessione degli alunni sui problemi sociali e ambientali del nostro tempo e sul ruolo fondamentale della collaborazione e della solidarietà per individuare le possibili soluzioni; tutti temi questi estremamente cari a Fabio Lucchesi.
Le scuole partecipanti dovranno presentare dei lavori originali quali disegni, manifesti, elaborati scritti (racconti, testi teatrali, poesie), prodotti musicali, drammatizzazioni o quant’altro riterranno utile per interpretare l’argomento proposto. Sono previsti dei premi in denaro per i primi tre classificati, che dovranno essere utilizzati per l’acquisto di beni e servizi per attività scolastiche legate a progetti educativi e didattici per migliorare l’offerta formativa.
Gli elaborati dovranno trarre ispirazione da queste due frasi di Nelson Mandela: “Nessuno è nato schiavo né signore, né per vivere in miseria, ma tutti siamo nati per essere fratelli” e “Nessuno nasce odiando i propri simili a causa della razza, della religione o della classe alla quale appartengono. Gli uomini imparano a odiare, e se possono imparare a odiare, possono anche imparare ad amare, perché l’amore, per il cuore umano, è più naturale dell’odio”.
Gli elaborati dovranno prendere spunto da queste frasi, vertendo quindi sul tema della discriminazione, del lungo cammino che l’uomo ha percorso e che dovrà ancora percorrere sulla via della lotta a qualsiasi tipo di razzismo, evidenziando inoltre l’importanza di essere parte di una società necessariamente aperta ai cambiamenti. Nelson Mandela è nato 100 anni fa, il 18 luglio 1918, la sua vita, le sue lotte, hanno rappresentato un esempio di un continuo progredire sulla via della lotta al razzismo. La sua vita è stata una testimonianza di come sia possibile cambiare le cose, anche quando queste sembrano – solo apparentemente – immodificabili. Gli elaborati potranno quindi anche vertere sulla possibilità, con l’impegno quotidiano, di cambiare ciò che ci sembra iniquo, di lottare contro quelle situazioni discriminatorie che ci sembrano ingiuste, perché per il cuore umano “l’amore è più naturale dell’odio”.
Ai tre lavori più significativi tra quelli presentati e ammessi al concorso, l’associazione Nuova Solidarietà assegnerà premi in denaro (rispettivamente di 300, 200 e 100 euro) che dovranno essere utilizzati dai vincitori per l’acquisto di beni e servizi per attività scolastiche legati a progetti educativo/didattici finalizzati al miglioramento dell’offerta formativa. Sono previste menzioni anche di altri lavori presentati, che non comporteranno però l’erogazione di alcun premio monetario.
Per partecipare al progetto è necessario inviare la scheda di iscrizione entro il 4 febbraio all’indirizzo email premio.fabiolucchesi@gmail.com. Per ulteriori informazioni: 331.1189541 – 338.1564867.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.