Osservatorio del paesaggio lucchese, Chines nuova presidente

L’Osservatorio del paesaggio lucchese, unico osservatorio locale toscano attivo e formalmente istituito secondo i dettami della Convenzione europea del paesaggio, nell’ultima seduta ha rinnovato le cariche del proprio consiglio direttivo. Presenti tutti gli attori che, dal marzo 2016, hanno contribuito a costituire questa importante peculiarità del territorio lucchese: l’Ordine degli architetti pianificatori, caesaggisti e Conservatori della Provincia di Lucca, l’Ordine dei dottori agronomi e dottori dorestali delle Province di Pisa, Lucca e Massa Carrara, l’Ordine dei geologi della Toscana, il Centro culturale del Compitese, l’associazione Perlambiente, Slow Food Lucca Compitese Orti Lucchesi e i due soggetti appeni associati, Inbar Sezione Lucca e Wwf Toscana Nord. E proprio la proposta progettuale del Wwf, presentata dalla sua referente nonché candidata alla carica di presidente dell’osservatorio, la biologa Arianna Chines, ha raccolto l’approvazione di tutti i presenti. Insieme a lei è stato eletto, in qualità di vicepresidente l’architetto Rodolfo Collodi (Inbar), e riconfermati, nelle vesti di segretario, l’architetto Ilaria Tabarrani (Ordine degli architetti) e come tesoriere l’architetto Giuseppe Monticelli (Perlambiente).

“Valorizzare il verde urbano e periurbano per capire l’importanza delle connessioni tra città e territorio circostante”, con queste parole il neoeletto presidente Arianna Chines ha introdotto l’idea progettuale da sviluppare nel programma dell’osservatorio per il biennio 2019-2020: una serie di iniziative e attività rivolte a cittadini e amministratori, focalizzate sull’importante ruolo che ricopre il verde nella città, per scoprirne il valore, non solo estetico ma anche culturale ed economico.
La presidenza Chines fa seguito a quella di Augusti Orsi, a cui non sono mancati da parte di tutti i nuovi e vecchi consiglieri i ringraziamenti e l’apprezzamento per la gestione dell’osservatorio.
Soddisfazione è stata espressa anche dal comitato scientifico dell’Osservatorio, che ha sottolineato l’importanza di realizzare le iniziative proposte per lo sviluppo di una coscienza comune e condivisa su un tema di importanza strategica come quello della tutela del paesaggio.
L’isservatorio si configura come luogo di confronto e coinvolgimento della società locale nelle azioni di tutela, valorizzazione, pianificazione e gestione del paesaggio, promuovendo una cultura consapevole del valore del paesaggio e curando i rapporti con le istituzioni di riferimento, enti e soggetti pubblici e privati.
Per maggiori informazioni sulle attività, è possibile consultare la pagina Facebook e il sito web www.osservatoriolocalepaesaggiolucchese.it

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.