Circo con animali a Lucca, un altro ricorso al Tar

Il Comune di Lucca è chiamato di nuovo a difendersi al tribunale amministrativo della Toscana per l’utilizzo di animali in spettacoli circensi in piazzale Don Baroni. Al Tar infatti è stato presentato un nuovo ricorso. La firma è quella del circo Millennium che progetta di installare le sue tende a Lucca per una decina di giorni il prossimo marzo. E se al circo Medrano, un anno fa, il Tar aveva respinto il ricorso sulla medesima questione, adesso la nuova attività circense prova a scalfire con un altro atto la delibera di giunta del 21 febbraio 2017 con la quale si è imposto il divieto dell’utilizzo di animali nei circhi per la vicinanza del mercato settimanale che si svolge attorno all’area per gli spettacoli.

Un atto che la giunta ha assunto per motivi igienico sanitari ma anche politici, vista la sollevazione delle associazioni animaliste seguita all’arrivo di circhi con animali in città.
Il Comune, tuttavia, ha tentato nel frattempo una mediazione. Ad ottobre aveva comunicato al circo Millennium che il nulla osta agli spettacoli sarebbe arrivato soltanto se era garantita l’assenza di animali. Di fronte a quella nota però il titolare del circo ha proposto ricorso al Tar, dove sarà istruito un altro procedimento a cui il Comune ha deciso di costituirsi.
Un anno fa l’esito al Tar era stato favorevole all’amministrazione comunale. Il ricorso lo aveva presentato il circo Medrano proprio mentre aveva le tende montate alle Tagliate. Il tribunale, infatti, il 21 marzo scorso si pronunciò definitivamente sul ricorso della Leonida Srl gestore del circo, che aveva impugnato l’atto assunto dall’amministrazione che vieta, sul territorio comunale, lo svolgimento di queste attrazioni con l’impiego di animali. Un colpo di scena arrivato all’ultimo tuffo dopo che lo stesso tribunale amministrativo regionale aveva accolto la sospensiva, sempre richiesta dagli organizzatori del circo.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.