Un comitato per dire no alla nuova antenna

Nasce a Sant’Anna e San Donato il comitato Ambiente e Salute. L’obiettivo è quello di protestare contro la nascita di una nuova antenna della telefonia a piazzale Luporini. 
“L’ambiente in cui avrebbero deciso di farla sorgere – spiegano dal comitato – è una zona densamente abitata, con già una altissima concentrazione di ripetitori di telefonia. L’antenna di piazzale Luporini sarà ben visibile a tutti. Con la sua imponenza di oltre 29 metri di altezza apparirà all’orizzonte già uscendo dal principale monumento cittadino, le nostre mura, alterando anche la vista dello skyline delle colline lucchesi. La nuova antenna nascerebbe a circa 100 metri da quelle installate dalla sede Telecom, ex Sip, e a circa 150 da quella ubicata di fronte alla sede Cgil: in soli 350 metrei di strada tre antenne?! La via da intraprendere deve essere l’accorpamento alle due già esistenti”.

“Tanta – prosegue il comitato – è la preoccupazione dei cittadini per le emissioni dei 5G in arrivo dal 2020. Una petizione con 11mila firme è stata presentata al parlamento per la richiesta di una moratoria per questa tecnologia di ultima generazione, sicuramente innovativa ma con conseguenze potenzialmente gravi per la salute umana. Nei confronti dell’argomento “onde magnetiche” mai come in questo momento è importante che i cittadini diventino controllori del sistema, troppo orientato verso l’innovazione e l’aspetto economico delle concessioni, e meno attento alle possibili conseguenze sulla salute. Conseguenze possibili, nelle zone densamente abitate, anche se il ripetitore non lo vedi dalla tua finestra. Tutti amiamo i cellulari e quello che ci consentono di fare, nessuno è contro il progresso, ma occorre ragionevolezza e buon senso sulla localizzazione degli impianti che dovrebbero essere istallati lontani dalle case”.
“Il Comitato Ambiente e Salute Sant’Anna & San Donato – conclude la nota – si unisce agli altri comitati presenti sul territorio, creando coesione di intenti al fine di sensibilizzare, informare, coinvolgere i cittadini e per proporre azioni comuni di controllo in difesa della salute nel rispetto dell’ambiente. Invitiamo tutti i cittadini di Sant’Anna, San Donato, e altri che vorranno partecipare, a contattarci per formare una forte rete di attenzione su questo argomento e tanti altri. Il comitato è determinato a seguire ogni strada per evitare il completamento dell’impianto e chiede all’amministrazione comunale il blocco dei lavori e la revoca della concessione dell’area a Iliad. Il nostro è un no deciso che non può rimanere inascoltato di fronte ad una localizzazione così inopportuna e contraria al buon senso”.
Pe contatti comitatoripetitore@libero.it, telefono 347.7712370.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.