Fashion in Flair raddoppia, accordo col Comune

Una convenzione di 4 anni per Fashion in Flair. E’ stato formato stamani (12 marzo) l’accordo tra il Comune di Lucca e l’associazione culturale Eccellenti maestrie, promotrice della manifestazione, la mostra-mercato nata a Lucca otto anni fa con l’obiettivo di valorizzare l’alto artigianato Made in Italy. L’accordo ha ottenuto il via libera della giunta Tambellini. In linea con le finalità istituzionali dell’amministrazione comunale volte a promuovere e valorizzare il territorio attraverso la salvaguardia e lo sviluppo dell’artigianato di qualità locale e non solo, si instaura con la manifestazione un rapporto collaborativo in un’ottica di co-programmazione, che prevede lo svolgimento di almeno due edizioni di Fashion in Flair nei periodi compresi tra la fine di aprile e l’inizio di maggio, e nel secondo fine settimana di ottobre, per i prossimi 4 anni, dal 2019 al 2022 compresi.

Già decise anche le date per le due edizioni 2019: una prima Edizione Speciale il 27 e il 28 aprile a Bologna, negli spazi di Fico Eataly World, dove anche il Comune sarà presente con uno stand dedicato alla promozione turistica del territorio lucchese e delle sue eccellenze. La seconda edizione sarà ad ottobre, da venerdì 11 a domenica 13, a Lucca nella prestigiosa cornice di Villa Bottini, dove la manifestazione è ormai ‘di casa’.
“Crediamo molto in questo evento come importante veicolo di cultura, prima che di sviluppo economico – afferma l’assessore alle attività produttive Valentina Mercanti – convinti come siamo che l’educazione e la sensibilizzazione sui prodotti artigianali sia fondamentale per far capire il valore di un oggetto. Gusto, personalizzazione e cultura – prosegue Mercanti – sono gli ingredienti che sono alla base del Made in Italy e che hanno fatto grandi i nostri manufatti nel mondo. Fashion in Flair riassume tutte queste componenti, collocandosi con successo nella splendida cornice di villa Bottini. La convenzione nasce quindi come esigenza di avere uno strumento che faccia diventare la manifestazione un appuntamento fisso in città con almeno due edizioni annuali e ne faciliti la promozione e quindi una sua crescita nel tempo”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.