Cena di beneficenza a favore di Anpana Lucca

Sabato (6 luglio), alle 20,30, al ristorante Palo Alto di Gragnano, in via Pesciatina, si svolgerà l’annuale e tradizionale cena di beneficenza vegetariana a favore della onlus Anpana (Associazione nazionale protezione animali natura ambiente) sezione territoriale di Lucca. Lo scorso anno, grazie anche ai fondi raccolti alla cena, fu acquistato uno spargisale, omologato e trainato, per utilizzo in protezione civile.

Quest’anno, invece, finalità del conviviale sarà l’acquisto di un mezzo di soccorso veterinario usato da utilizzare per recupero animali in ordinario e sulle emergenze. Il mezzo potrà anche essere richiesto da cittadini che, impossibilitati a farlo, abbiano necessità di portare il proprio animale al veterinario, alla toelette, ecc. Inoltre, Anpana Lucca, da pochi mesi, è entrata a far parte del costituendo Modulo Veterinario della Colonna Mobile Regionale di Protezione Civile, proprio per assistere gli animali sulle calamità e, di conseguenza, il mezzo sarà utilizzato anche sulle emergenze. Con il Nuovo Codice di Protezione Civile, infatti, anche i volontari operativi di protezione civile, potranno occuparsi di interventi di recupero, assistenza e soccorso di animali sulle calamità. “A tal proposito – ricorda il presidente di Anpana Lucca Angelo Bertocchini -, proprio lo scorso anno, grazie ad una lotteria e, soprattutto, al buon cuore dei lucchesi (e non solo), la Sezione Anpana di Lucca ha potuto acquistare un gattile componibile ed un canile componibile da poter allestire, in caso di sisma o altro, nelle tendopoli degli sfollati in modo da poter tenere i propri animali vicino alle tende. Il mezzo veterinario che Anpana Lucca ha bloccato versando un piccolo acconto, ha un costo di 5000 euro circa e il direttivo si augura, sia con la cena che con altre inziative che saranno realizzate e pubblicizzate in estate, di poter raccogliere quell’importo per poter iniziare il prima possibile ad operare in Piana di Lucca. In questi ultimi mesi decine e decine sono state le richieste di contributo (anche parziale) presentate ad Enti e Aziende del Territorio per poter acquistare il mezzo ma nessuno, sinora, ha appoggiato questo nostro progetto che, peraltro, sarebbe il primo in lucchesia”. “Sicuramente – ha detto la vice presidente Anpana Lucca Gloria Frizzi – ci aspettavamo un minimo di interesse da parte di enti e aziende e, inizialmente, siamo rimasti demoralizzati di questo ma, comunque, con l’aiuto di soci e simpatizzanti, andiamo avanti con l’augurio che ci sia, intanto, una discreta risposta di persone interessate a venire alla cena vegetariana del 6 luglio che ha un costo di 21 euro”. Questo il menù: aperitivo, formaggi misti con composta di marmellata e miele, crostini di polenta ai funghi, bruschetta di pomodoro, melanzane e zucchine fritte, frittatine di verdura, cavolfiore gratinato, tranci di pizza, pasta fritta, pappa al pomodoro, penne all’arrabbiata, risotto allo champagne, caprese di verdura e scamorza, insalata mista, cantuccini e vin santo, acqua minerale, vino bianco e rosso della casa, caffè. Tutti i partecipanti, inoltre, saranno omaggiati di campioncini di cibo Vet-Line. Per prenotazioni e informazioni telefonare – entro il 30 giugno 2019 – ai numeri 366/2780347 oppure 346/3540062. E’ anche possibile inviare una e-mail a sezione.lucca@anpana.net.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.