Bambini palestinesi ospiti della Cri ricevuti in Comune

Si rinnova, come ormai da quattro anni, il gemellaggio tra la Mezzaluna Rossa palestinese e la Croce Rossa Italiana. Summer Camp è il nome dell’iniziativa che permette il soggiorno per una trentina di ragazzi alla Croce Rossa di Pisa. Si tratta di figli di dipendenti della Mezzaluna Rossa e di ragazzi e ragazze che frequentano i centri sociali a Gerusalemme gestiti dall’organizzazione. I ragazzi abitano nella striscia di Gaza e nel West Bank (che fa parte, assieme alla striscia di Gaza, dei territori palestinesi e della regione storico-geografica della Palestina).

Inoltre il gruppo include quattro ragazzi con deficit uditivo, due di Ramallah e due di Gerusalemme, che frequentano progetti di inclusione sempre a cura della Mezzaluna Rossa palestinese. Il soggiorno in terra di Toscana permette loro di “vivere in serenità in una situazione di reale libertà – come ha spiegato Suzanne, addetta della Mezzaluna Rossa – lontano dalla realtà di conflitto e segregazione”. Visiteranno Firenze, Lucca Volterrra e saranno sempre ospiti di strutture della Croce Rossa.
Nella giornata dedicata a Lucca dopo essere stati ricevuti dal sindaco Alessandro Tambellini che ha rivolto un saluto al gruppo ricordando le radici di accoglienza e libertà della città di Lucca che accoglie e saluta anche questi giovani. Poi visita alla città con salita sulla Torre Guinigi, la cattedrale e il monumento a Ilaria del Carretto, piazza Napoleone e le vie del centro. Alla sera il comitato di Lucca ha fatto festa insieme ai ragazzi e agli accompagnatori con una pizzata in sede. Chiusura di serata con la musica degli African Perfect Harmony il gruppo muicale nato dall’unione di una decina di nigeriani che sono stati ospiti del centro di accoglienza gestito dalla Croce Rossa e adesso smantellato.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.