Quantcast

Il bookshop di Torre Guinigi affidato a Lucca Crea

Il bookshop della Torre Guinigi sarà affidato a Lucca Crea Srl, la società partecipata al 100% dal Comune di Lucca che gestisce, tra le altre cosa, il festival Lucca Comics & Games. Lo si apprende da una delibera di giunta pubblicata oggi (3 ottobre) sull’albo pretorio di Palazzo Orsetti in cui vengono approvate alcune modifiche al contratto di servizio in vigore tra il Comune e la partecipata. La novità più significativa risulta legata proprio alla gestione del bookshop. Dopo l’affidamento di manifestazioni importanti come Verde Mura, Murabilia e Il Castello Rivive a Nozzano, Lucca Crea guadagna con questa ulteriore delibera un posto sempre più centrale nella promozione e organizzazione di eventi legati al mondo della cultura cittadina. Nella delibera si legge infatti che questa scelta è stata fatta con l’intento di “massimizzare l’interesse generale di promozione della cultura e dello sviluppo del territorio”.

Sempre nella nota si legge che “la progettazione e l’eventuale gestione ed organizzazione del BookShop di Torre Guinigi e di eventuali ulteriori punti vendita, individuati dall’Amministrazione comunale. Sul punto si evidenzi come l’integrazione relativa all’ideazione, progettazione, ed eventuale gestione e organizzazione di punti per la vendita, discende dall’elevata capacità che Lucca Crea ha sviluppato negli anni nel merito della creazione di prodotti e gadget simbolo per la città, a motivo della sua collaborazione con importanti aziende in grado di offrire rapidamente una linea di prodotti a ciò dedicati”.
Dalla delibera emerge anche come la scelta di affidere la gestione del bookshop a Lucca Crea sia dettata anche dalla necessità di avere determinate garanzie relativamente alla qualità del servizio in quanto “riduce al minimo il rischio di utilizzo di punti vendita, così strategici per l’immagine della città, da parte di società terze che, seguendo lo logica della massimizzazione dei profitti, potrebbero vendere anche prodotti o gadget non propriamente memorabili per la città”. Per questo motivo la partecipata è stata individuata come il soggetto maggiormente qualificato a svolgere il compito. La delibera inoltre non escluse, anzi, auspica che l’attività di Lucca Crea non si limiti solo alla gestione del bookshop di Torre Guinigi ma che diventi un lavoro a 360 gradi con la possibilità di assegnare l’ideazione, la progettazione e l’eventuale gestione e organizzazione di punti per la vendita di prodotti e gadget appositamente sviluppati per esaltare le caratteristiche culturali e turistiche della città.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.