Restauro Nottolini, c’è il progetto per i primi 2 lotti

Un altro passo verso il restauro dell’acquedotto del Nottolini. Una determina dirigenziale, infatti, ha approvato il progetto definitivo ed esecutivo dei primi due lotti di intervento per le opere di consolidamento e restauro delle strutture del tempietto di San Concordio e dell’intero acquedotto. Il primo lotto comporta un investimento di 310mila euro, il secondo di 280mila, entrambi comprensivi di oneri per la sicurezza. Il primo lotto è finanziato grazie al contributo di 190mila euro della Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca, mentre per la restante quota, salvo 8885 euro di risorse proprie, sarà contratto un mutuo. Per il secondo lotto, invece, si attende il finanziamento della Regione Toscana.

Nel dettaglio i lavori a base d’asta costano all’amministrazione poco oltre i 200mila euro cui si aggiungono poco oltre i 41mila euro per gli oneri per la sicurezza. A comporre la cifra complessiva anche 24mila euro di Iva, 8800 euro di spese tecniche, 6500 euro per relazione e indagini geologiche, 12mila euro per il piano per la sicurezza e il coordinamento, 5190 euro per il collaudo, 4849 euro per l’incentivo ex articolo 113 del decreto legislativo 50/2016 e 5mila euro per la preparazione dell’area di cantiere, in particolare la pulizia dell’area adiacente al tempietto.
La responsabile del procedimento è l’ingegnere Eleonora Colonnata.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.