Accese le luci di Natale nel nome di Puccini – Vd foto

Un’onda luminosa che accende il Natale dal suo fulcro, il teatro del Giglio. Perché è un’illuminazione natalizia dedicata al maestro quella che questa sera (29 novembre) è stata inaugurata a cinque minuti dalle venti, con una cerimonia che si è svolta alla presenza delle autorità in piazza del Giglio. Uno spettacolo unico vedere il teatro completamente illuminato davanti ad una folla di persone che si sono riunite per l’occasione. Le polemiche sembrano alle spalle, ma il buio di via Fillungo da questa sera è ancora più evidente: “Quella di quest’anno, al netto delle polemiche, voleva essere una illuminazione che unisce, il centro e i quartieri, insieme alle anime della città”, ha detto l’assessore alle attività produttive Valentina Mercanti, intervenendo prima che venisse schiacciato il bottone rosso e illuminata l’intera piazza, le vie del centro e i quartieri.

IMG_5025.JPG

A fare gli onori di casa è stato il presidente di Confcommercio, Ademaro Cordoni: “L’illuminazione di quest’anno è davvero unica, speciale. Crediamo in questa iniziativa, nella sua importanza sia per la tradizione che anche per gli incentivi che porta allo sviluppo del commercio”.
Il sindaco, Alessandro Tambellini, almeno inizialmente sorvola sulle polemiche che questa illuminazione ha portato con sé: “Abbiamo cercato di fare del nostro meglio – sottolinea – dedicando queste luci al maestro Puccini, nel giorno dell’anniversario. Il Natale si rinnova con le luci e abbiamo cercato di far qualcosa anche per i quartieri, certo a Lucca non c’è nulla che sia esente dalle polemiche. Più volentieri ancora siamo qui a dare luce a questo Natale”. In un giorno speciale, quello dell’anniversario della nascita del maestro, le cui iniziative sono partite stamani proprio in piazza della Cittadella. Dove non sono mancate le polemiche, visto che è stata sollevata la richiesta di intitolare la piazza al maestro. Il sindaco al riguardo è stato possibilista: “Se riceverò un congruo numero di richieste valuterò”. Per l’amministratore del Giglio, Gianni Del Carlo quella del binomio Puccini-luci di Natale è un’occasione unica: “Quella di oggi è una giornata ricca di iniziative nel nome di Puccini, cominciata alla casa del maestro e in piazza Cittadella. È proseguita con altre iniziative al teatro di San Girolamo e la presentazione della mostra e le prove del concerto pucciniano di domani sera a teatro”. “Quest’oggi – ha invece osservato Matteo Pomini, presidente del centro commerciale naturale città di Lucca di Confcommercio – si conclude un lavoro durato dieci mesi e dobbiamo ringraziare chi con noi ha messo a punto questo progetto e lo ha sostenuto”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.