Ex Cavallerizza, ok alla deroga dal Comune

Palestra all’ex Cavallerizza Ducale, anche la deroga urbanistica che mancava da parte del Comune ora è cosa fatta. La pratica è stata infatti votata e approvata dal consiglio comunale di questa sera: era necessaria per adeguare l’accessibilità e la sicurezza della struttura che la Provincia di Lucca si appresta a riqualificare, progettandone il restauro con ampliamento per realizzazione di una palestra ad uso scolastico degli istituti secondari del centro storico, nella ex Cavallerizza Ducale di Lucca.

“L’edificio – ricorda l’assessora Serena Mammini – vede un progetto da parte della provincia da 2 milioni e cinquantamila euro, per realizzare una palestra fruibile per scuole e cittadinanza. Per l’intervento relativo alle norme di sicurezza e accessibilità è richiesta una deroga ad hoc: in questo caso la riqualificazione riveste carattere di interesse pubblico per la città e per le attività scolastiche. Siamo particolarmente contenti – prosegue – perché restituiamo alla città una funzione importante come quella relativa all’attività sportiva. Ora speriamo che la provincia possa provare ditte serie per restituire alla città la ex Cavallerizza con questa nuova funzione”.

La consigliera Francesca Pierotti rammenta che “stasera si parla del necessario ampliamento di quattro metri quadri (che richiede la deroga, come ricordato, ndr), ma sappiamo che questo discorso è molto più ampio. Recuperiamo uno spazio importante, rendendolo fruibile alla città. Sono contenta che questo luogo recuperato dall’ambito demaniale possa adesso trovare una nuova funzione, arrivando ad un suo completo recupero”.
Anche da parte dell’opposizione – a parlare è la consigliera Testaferrata – si afferma che “il recupero di questa palestra è importante”, tuttavia si evidenziano i tempi stretti per la decisione: “Oggi la delibera è passata in Commissione e stasera dobbiamo votarla – afferma – e servirebbe avere più margine. La deroga è fondamentale per rendere fruibile anche il secondo piano dell’edificio, che così può tornare ad essere fulcro della vita cittadina. Speriamo che le promesse della Provincia, circa la consegna nel 2021, non vengano disattese: stiamo ancora attendendo l’immobile di via San Nicolao, con i ragazzi nei container”.
Sulla stessa lunghezza d’onda il consigliere Fabio Barsanti: “Serve un’accelerata in entrambi i sensi, per non avere una palestra senza le scuole nel centro storico”.
La pratica riceve 19 voti favorevoli (8 astenuti), oltre all’immediata eseguibilità.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.