Circo con animali, impossibile prorogare i limiti

Comune e osservatorio animali: "Studieremo il modo di disincentivare queste manifestazioni"

Sarà difficile impedire ancora che il circo con animali possa attendarsi a Lucca. Anche se il Comune conferma la volontà di trovare il modo di “disincentivare” queste manifestazioni. E’ quanto è stato ribadito nel corso della riunione dell’Osservatorio affari animali costituito dal Comune di Lucca assieme ai rappresentanti delle associazioni ambientaliste e animaliste lucchesi.

Con l’assessorato all’ambiente, il presidente del Consiglio comunale Francesco Battistini, la consigliera comunale Maria Teresa Leone, i tecnici comunali del settore ambiente e del Suap, è stato fatto il punto sulla situazione attuale che vede la presenza nel piazzale don Baroni di un circo con animali.

“L’Osservatorio affari animali e il Comune di Lucca – recita una nota di Palazzo Orsetti – condannano unanimemente lo svolgimento di spettacoli con lo sfruttamento di animali che, se pur lecito per il quadro normativo italiano, resta così come per il circo in piazzale Don Baroni un’attività eticamente deprecabile”.

Il gruppo di lavoro ha preso atto che l’amministrazione comunale, in mancanza di una legge nazionale specifica su questo argomento, non era più in grado di prorogare ulteriormente la moratoria temporanea contro i circhi e gli spettacoli con animali. Ma questo strumento è stato superato dall’entrata in vigore del nuovo piano sul commercio, un documento che non ha modo di poter introdurre a livello locale simili restrizioni.

L’amministrazione Comunale e l’Osservatorio affari animali sono impegnati a ricercare soluzioni volte a disincentivare la presenza di circhi che utilizzano animali.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.