A Palazzo Ducale prende vita l’Agorà del cibo

Martedì (21 gennaio) la nomina dei coordinatori dei cinque tavoli tematici

Martedì (21 gennaio) nel corso di una iniziativa in programma alle 17,30 nella sala Tobino di Palazzo Ducale prenderà il via l’attività dell’Agorà del cibo e del Consiglio del cibo, gli organismi di partecipazione della Piana del cibo costituita per affrontare in maniera condivisa, fra enti locali e comunità, le tematiche legate all’alimentazione.

L’evento è promosso dai Comuni di Capannori, Lucca, Altopascio, Porcari e Villa Basilica, che, dopo l’approvazione del Piano intercomunale del cibo, una sorta di carta costituzionale delle food policies, hanno dato vita ad una gestione associata e all’idea di un unico organo di partecipazione, il Consiglio del cibo, appunto.

In programma l’elezione del presidente dell’Agorà del cibo che presiederà anche il Consiglio del cibo, per il quale sono ancora aperte le candidature che possono essere inviate con una semplice email all’indirizzo pianadelcibo@gmail.com.

I rappresentanti dei cinque Comuni della Piana presenteranno inoltre i propri rappresentanti territoriali all’interno del Consiglio del cibo. Saranno anche nominati i coordinatori dei cinque tavoli tematici, veri e propri laboratori che hanno l’obiettivo di sviluppare le linee strategiche del Piano intercomunale del cibo: stili di vita, produzione locale, accesso/spreco, scuola e alimentazione, orti urbani.

È ancora possibile aderire all’Agorà del cibo compilando un modulo presente sul sito internet della Piana del cibo: www.pianadelcibo.it.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.