Quantcast

Nuovi defibrillatori a Sant’Anna grazie alla raccolta fondi

I dispositivi salva-vita saranno installati entro l'estate

Nuovi defibrillatori saranno installati a Sant’Anna entro l’estate, a seguito della raccolta fondi organizzata dall’associazione parco di Sant’Anna. Lanciata con l’obiettivo di acquistare un defibrillatore automatico esterno nel nuovo parco di via Matteotti, ha consentito di raccogliere in totale ben 1.840,00 euro di cui 900 alla cena di beneficenza del 24 ottobre 2019 e 940,00 attraverso donazioni pervenute nelle settimane successive.

“Grazie alla pronta risposta di soci e sostenitori al nostro appello – commenta l’associazione parco di Sant’anna – sarà resa cardioprotetta un’area più ampia rispetto a quella prevista inizialmente. Inoltre siamo stati contattati da altre associazioni e privati per richieste di collaborazione: la Misericordia di Lucca si è offerta di regalare una colonnina per l’installazione di un defibrillatore, e l’associazione Mirko Ungaretti si è offerta di regalare addirittura un Dae aggiuntivo. Sarà possibile quindi installare complessivamente almeno tre apparecchi non solo per chi fa sport nel parco di via Matteotti, ma anche in altre zone del quartiere.
Ringraziamo tutti quei cittadini che si sono attivati per contribuire a questa importante raccolta fondi, su cui spiccano gli abitanti del primo condominio di via Matteotti”.

“Fondamentale è stata inoltre la collaborazione con il titolare e lo staff del ristorante Amleto, a cui è stata consegnata una targa di ringraziamento – proseguono dall’associazione -. A questo si aggiunge infine il contributo rilevante di numerose attività commerciali e personalità del quartiere: il pittore Michele Lovi che ha donato una splendida litografia, e i negozi Carla lane, Idea Casa, La Bottega di Lucca, Ideapelle, I sogni, Macelleria Verdigi, Confezioni Bice, Boutique delle carni, Angolo floreale, Parrucchiera donna Ergo Sum, Mauro e Maurizio Hair Studio, Gelateria Lucchese, Bar Pasticceria il Cristallo.  Un’intera comunità si è mobilitata questo ci rende orgogliosi. I defibrillatori saranno posizionati successivamente all’attivazione da parte dell’amministrazione comunale di tre telecamere per videosorveglianza, prevista per il mese di maggio, operazione che consentirà di preservare i Dae da eventuali atti vandalici o furti. Nel frattempo procederemo contattando il Comune di Lucca per gestire gli aspetti formali dell’installazione dei defibrillatori. Un altro passo per un quartiere più vivibile e più solidale”.

Sostieni l’informazione gratuita con una donazione

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.