Inquinamento dell’aria, nuova ordinanza antismog a Lucca

Stop fino al 3 febbraio per caminetti e auto fino all'euro 2

Nuova ordinanza antismog per il Comune di Lucca.

Visto il valore della media giornaliera di Pm 10 registrato negli ultimi sette giorni, che ha superato il limite consentito e considerate le previsioni di ulteriori sforamenti dei valori di polveri sottili, dovuti anche alle condizioni meteo favorevoli all’accumulo degli inquinanti nell’atmosfera, il Comune di Lucca ha emanato una nuova ordinanza di limitazione del riscaldamento domestico e del traffico veicolare.

In particolare, da domani (29 gennaio) fino al 3 febbraio, su tutto il territorio comunale e 24 ore su 24, non si potranno accendere gli impianti domestici di riscaldamento alimentati a legna, come i caminetti, salvo che rappresentino l’unica fonte di riscaldamento dell’abitazione. Il divieto non riguarda le stufe a pellet e gli impianti ad alto rendimento termico. Il divieto non si applica nemmeno se la casa è posta a una quota di altitudine di oltre 200 metri.

Inoltre, nello stesso periodo, sempre su tutto il territorio del comune di Lucca, dalle 7,30 alle 19,30 non potranno circolare autovetture benzina euro 0, diesel euro 0, euro 1, euro 2; ciclomotori e motocicli euro 0 ed euro 1, veicoli merci euro 0, euro 1 ed euro 2; autobus euro 0 dei gestori di servizi Tpl ed euro 0 dei gestori di servizi turistici.

Ulteriori informazioni sono reperibili sul sito www.comune.lucca.it

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.