Maria Talarico nuova presidente dell’istituto Boccherini foto

Succede a Paolo Cattani. Preferita dal ministero dell'istruzione a Renzo Sabbatini e Giorgio Serafini

Maria Talarico è la nuova presidente dell’Istituto superiore di studi musicali Boccherini. La nomina di Talarico, che succede a Paolo Cattani (in carica dal 2013 al 2019) è stata ufficializzata questa mattina alla presenza del direttore del Boccherini, Fabrizio Papi, del vicedirettore GianPaolo Mazzoli, del sindaco di Lucca, Alessandro Tambellini, della neopresidente stessa e del presidente uscente, Paolo Cattani, che ha guidato l’istituto dal 2013 al 2019.

Maria Talarico è stata scelta alcune settimane fa dall’allora ministro dell’istruzione, dell’università e della ricerca Lorenzo Fioramonti dalla terna presentata dal consiglio accademico dell’istituto al ministero, della quale facevano parte anche Renzo Sabbatini e Giorgio Serafini.

Talarico, avvocato, ha già svolto importanti incarichi a Lucca, come la presidenza del Fondo per l’ambiente italiano – delegazione di Lucca e Massa Carrara. Torna al Boccherini con questo importante ruolo, dopo averne frequentato le aule come allieva.

Durante l’incontro il direttore dell’istituto Papi e il sindaco Tambellini hanno calorosamente ringraziato l’ex presidente Paolo Cattani, per l’importante contributo che ha dato al Boccherini e per la sensibilità dimostrata verso tutte le problematiche che si sono dovute affrontare in questi anni di grandi cambiamenti, che hanno segnato una netta crescita del conservatorio lucchese in termini di qualità e quantità dell’offerta formativa, crescita confermata da un deciso incremento delle iscrizioni.

“Un grosso ringraziamento va a Paolo – dice il sindaco Tambellini all’apertura dell’incontro – punto di riferimento costante in questi anni, con il quale abbiamo lavorato bene e quindi un grosso, grosso ringraziamento proprio di cuore. Sono sicuro che l’avvocato Maria Talarico che subentra a Paolo Cattani, possa dar seguito al lavoro impostato in questi anni”.

“Lavoro – ha spiegato il sindaco – che è stato incentrato su dei particolari obiettivi. La qualità dell’istituto prima di tutto, un istituto parificato al conservatorio, ha bisogno sempre di più attenzioni riguardo alla qualità dell’istruzione fornita. Poi altro obiettivo importante è il consolidamento della scuola, che sta proseguendo e mostra numeri che diventano sempre più importanti e di interesse, da parte nostra il comune mantiene il suo patenariato con investimenti che ci permettono di essere parte attiva. Lo sviluppo della scuola quindi dovrà essere uno sviluppo quantitativo e qualitativo, gli eventi e le performance organizzati dall’istituto durante l’anno sono una dimostrazione della bontà dell’azione che è stata compiuta e della bontà della risposta che è stata recepita dal pubblico”.

“Da parte mia e dell’amministrazione – conclude Tambellini – voglio esprimere l’augurio di un buon lavoro a Maria Talarico nell’interesse della scuola e nell’interesse della formazione musicale della città di Lucca”.

Paolo Cattani cede il testimone della dirigenza dell’istituto e tiene personalmente a ringraziare ed augurare un buon lavoro alla neo presidente: “Ringrazio tutti per le belle parole che sono state spese nei miei riguardi, fanno molto piacere. Ho cercato di dare molto a questa scuola nei sei anni in cui sono stato presidente e devo dire che nonostante tutto sono io la persona che ha preso di più da questa esperienza. È stato un lavoro bellissimo, onesto nel rapporto con l’amministrazione con la quale abbiamo instaurato un stretta collaborazione e grande rispetto. È importante che negli eventi legati alla musica si creino sinergie con altre realtà, ma al centro dovrà sempre esserci l’istituto Boccherini per la sua tradizione e qualità dell’offerta musicale”

La nuova presidente Maria Talarico ha frequentato l’istituto Boccherini completando gli studi in pianoforte e ha insegnato per 2 mesi nella scuola: “Dall’istituto Boccherini – ha detto – ho imparato il rispetto, rispetto per la musica, per se stessi e anche per gli altri, questo in particolare si apprende avvicinandosi alla musica d’insieme. La formazione dell’istituto non si riassume soltanto nell’offerta culturale proposta, ma anche per fornire agli studenti una forma di rispetto”.

Rivolgendosi al sindaco la Talarico esprime i suoi ringraziamenti per le parole d’incoraggiamento che le sono state espresse: “Sono felice che il sindaco Alessandro Tambellini sia fiducioso delle mie capacità, io come ho già detto, ho lavorato al Boccherini e sono felicissima di far di nuovo parte di questo gruppo. Cercherò di seguire la linea del mio predecessore per portare avanti i progetti avviati in questo periodo, affiancandoli a nuovi progetti, ma sempre seguendo una linea ben consolidata negli ultimi anni”.

“Abbiamo avuto notevoli riscontri di interesse verso la musica della nostra scuola – dice Maria Talarico – sopratutto all’estero, da parte di molti paesi, si è creata molta curiosità verso la nostra musica. Complici sono stati i natali che Lucca può vantare di importanti musicisti di fama internazionale. Ciò dimostra che l’isituto Boccherini è una scuola di pregio a livello internazionale e sono molti gli studenti che dall’estero chiedono di essere ammessi qui. Stiamo portando avanti una tradizione musicale molto lunga e punteremo ancora di più nel fornire un’educazione musicale alle nuove generazioni”.

Dopo aver conseguito il diploma in pianoforte al Boccherini e aver insegnato musica nelle scuole medie per alcuni anni, Maria Talarico si è laureata in giurisprudenza all’università di Pisa, accedendo poi alla professione di avvocato dopo aver sostenuto l’esame di stato. Dopo aver praticato la professione forense nello studio legale Ravenni, a Lucca, nel 2001 ha avviato il proprio studio. Oltre a guidare la delegazione lucchese dei Fai, Talarico è da sempre impegnata in vari enti che operano sul territorio, quali Fidapa, Soroptimist e Lions Lucca. Il suo amore per la musica ha generato una lunga collaborazione con l’Associazione musicale lucchese, di cui è stata per anni membro del consiglio.

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.