Informazioni e turismo, a Lucca sbarca la nuova app per non vedenti

Ideata dai Lions, funziona grazie a comandi vocali e contiene tutti i punti di interesse della città

Non per chi non può vedere, ma con chi non può vedere. Lucca diventa accessibile con L’occhio della città intelligente, un’app per smartphone e tablet ideata dai Lions in collaborazione con il Comune di Lucca e l’Unione Ciechi italiana. Con loro e non per loro.

Già presentata in altre città toscane come Firenze, Siena, Livorno e Pistoia, funziona sia con il sistema Android che con Ios e fornisce alla persona non vedente il punto in cui si trova e al contempo la guida nel luogo prescelto. Come? Grazie ad un comando vocale. Contiene tutti i punti di interesse della città, forniti direttamente dal Comune: farmacie, studi medici, ristoranti, piazze, baluardi, mura, biblioteche. Per scaricarla basta digitare il nome sullo store e il servizio è totalmente gratuito.

 

Dopo i ringraziamenti del sindaco Alessandro Tambellini a tutti coloro che hanno contribuito alla realizzazione dell’app, con particolare merito ai Lions, il secondo vicegovernatore del distretto Lion Toscana, Giuseppe Guerra, ha ribadito l’obiettivo di rendere l’applicazione internazionale: “L’occhio della città intelligente è nata due anni fa ed è stata creata da l’idea di Antonino Poma con l’aiuto dell’università di Firenze e il nostro intento è quello di farla diventare, nel tempo, internazionale, con l’inserimento di un’altra applicazione che permetterà ad ogni città di poter aggiornare i contenuti in autonomia”.

“Lucca diventa accessibile e non ci lascia soli – ha detto Massimo Diodati, presidente dell’Unione italiana ciechi -. Questa app è stata fatta con noi, perché la disabilità non si più motivo di divisione”.

“Città per tutti – ha ribadito l’assessora del Comune di Lucca, Valeria Giglioli – e anche sempre più all’avanguardia. La sfida di oggi per Lucca è quella dell’uso delle nuove tecnologie e auspichiamo a trovare altre soluzioni smart per il futuro che possano dare accessibilità a tutti”.

L’app, studiata principalmente per le persone ipovedenti e cieche, rappresenta anche un’opportunità dal punto di vista turistico, perché può essere utilizzata da coloro che sono in visita nella città per raggiungere la meta del loro itinerario di viaggio.

Il nuovo strumento è stato presentato stamani (18 febbraio) a palazzo Orsetti, alla presenza del sindaco di Lucca, Alessandro Tambellini, degli assessori Valeria Giglioli, Stefano Ragghianti e Gabriele Bove, del dirigente dei sistemi informativi, Mauro di Bugno, del secondo vicegovernatore del distretto Lions Toscana, Giuseppe Guerra, del presidente della Circoscrizione 4 dei Lions, Michele Petrone; del presidente della zona G Lions, Alessandro Colombini, del presidente del club Lucca Le Mura, Guglielmo Menchetti, della past presidente club Lions Lucca Host, Maria Gloria Montinari, del cerimoniere del club Lions Lucca Le mura, Massimo Checchia, del tesoriere del club Lions Lucca Le mura, Vittorio Pedonesi e di Massimo Diodati, presidente dell’Unione italiana ciechi di Lucca.

 

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.