Fognature nell’Oltreserchio, partiti i lavori a Gattaiola fotogallery

Già posati 1250 metri di fognature. Tambellini: "Una delle più importanti opere strategiche di sempre"

“Una delle più importanti opere strategiche di sempre per il territorio di Lucca”. Il sindaco Alessandro Tambellini e l’assessore all’ambiente Francesco Raspini si riferiscono così al collegamento fognario Nozzano-Pontetetto, visitando stamani (26 febbraio) il cantiere di Geal sulla strada comunale di Ronco a Gattaiola. Le opere procedono secondo cronoprogramma: la chiusura dei lavori è prevista per febbraio 2021. Con i due amministratori ci sono anche il presidente e l’amministratore delegato di Geal – Giulio Sensi e Andrea De Caterini – insieme ai tecnici della società.

“Le opere proseguono secondo i piani – commenta il sindaco – e il cantiere è in piena espansione. Grazie a questi lavori sarà finalmente possibile collegare alla fognatura la zona di Nozzano e procedere alle successive estensioni negli anni a venire. Superate ipotesi fantasiose come quella legata alla fitodepurazione, qui stiamo fornendo una risposta reale al territorio, dopo anni di attesa”.

Tambellini precisa inoltre che “tutte le preoccupazioni legate al depuratore sono infondate, così come quelle che riguardano il trasferimento di acqua dal depuratore all’Ozzeri. Stiamo lavorando per arrivare all’allaccio con Nozzano, poi verranno effettuati investimenti ulteriori per andare oltre, fino a Ponte San Pietro”.

Secondo Raspini questo è “un investimento fondamentale che il Comune intende valorizzare al meglio. Per questo motivo abbiamo deliberato un investimento successivo di quasi tre milioni di euro, che sommato alle risorse messe a disposizione da Geal mediante la leva tariffaria, consentiranno di proseguire le opere nell’Oltreserchio appena concluso il collegamento”.

Dagli amministratori giungono i complimenti ai tecnici Geal, mentre Sensi ricorda che “si tratta di un’opera inedita che permette la confluenza della rete fognaria della zona dell’Oltreserchio al depuratore di Pontetetto”.

Durante le prime settimane di cantiere sono già stati posati 1250 metri di fognatura, iniziando dal tratto in pressione con tubazione in ghisa sferoidale in via Felice del Beccaro, via del Giardino e via delle Gardenie. Contemporaneamente è iniziato lo scavo in località Gattaiola (via di Ponte Salissimo) per realizzare la stazione di sollevamento e l’apertura di una nuova pista di servizio dove posare la condotta in pressione.

“In questa fase – le parole di De Caterini – stiamo procedendo alla trivellazione orizzontale proveniente da via delle Gardenie. Oggi avverrà inoltre il tiro della condotta all’interno del foro realizzato e domani verrà piazzata la seconda trivellazione orizzontale controllata da via di Ronco in direzione Gattaiola”. Sempre in via di Ronco è in corso la realizzazione della fognatura a gravità destinata a raccogliere utenze e fognatura esistente.

Qualche dato: la zona che verrà allacciata dopo la realizzazione dell’opera sarà la frazione di Nozzano, con circa 3700 metri di rete già realizzata. La lunghezza totale del tracciato è di circa 10 chilometri ed i lavori hanno un importo complessivo pari a 10.177.934,63 euro.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.