Lucca, una App per le consegne a domicilio

Una piattaforma destinata ai negozi di vicinato dove si potrà prenotare la spesa

Un’idea, un progetto innovativo e di speranza è proprio quello che  forse serviva all’imprenditoria lucchese per vedere una piccola luce   in fondo a questo lungo tunnel. E così, Marco Baldocchi, titolare   dell’agenzia di comunicazione On Web e presidente dei Giovani Imprenditori Confcommercio, ha contattato e coinvolto diversi   professionisti del settore del marketing e della comunicazione, che  hanno unito le loro forze per realizzare un progetto pensato in base alle emergenti esigenze rese note sui social network dalla comunità cittadina e dagli imprenditori.

L’economia italiana e locale sta vivendo infatti uno dei periodi più  difficili e drammatici della sua storia, a causa delle recenti e ben note circostanze. Ogni cittadino riscontra quotidianamente difficoltà,  ostacoli, impedimenti, limiti e si sottopone a enormi sacrifici per  condurre una vita quanto più possibile normale.

Marco Baldocchi
Marco Baldocchi

“Per questo nasce Just my Food – spiega Baldocchi – una app digitale ideata con i miei soci  Enrico Cesari ed Andrea Alessandroni, che aiuterà le persone in   difficoltà e le piccole imprese in questo momento di assoluta  emergenza”. Il progetto prevede infatti lo sviluppo di una piattaforma che permetta gratuitamente a tutte le botteghe e alle attività di ristorazione di offrire un efficace ed automatizzato servizio delivery, per venire incontro alle esigenze dei propri clienti e consegnare i propri prodotti a domicilio.

“Un servizio – continua il presidente dei Giovani Imprenditori Confcommercio – che potrebbe rivelarsi fondamentale soprattutto per quei soggetti considerati a rischio, che in questa situazione di paralisi totale sono esposti più degli altri, ed anche per le attività, che riusciranno a continuare il proprio lavoro, fornendo un servizio in questo momento assolutamente indispensabile”.

Il progetto, i cui costi di realizzazione di aggirano sui 15mila euro,
è stato lanciato sulla piattaforma di crowdfunding Produzioni dal  Basso di Angelo Rindone, con un traguardo minimo per cominciare i  lavori stimato in circa due terzi del totale. In caso di non  raggiungimento dell’obiettivo, il ricavato andrà in beneficenza. Si tratta quindi di un vero e proprio appello alla comunità, un progetto   che coinvolge tutta la città, tutti quanti.

“Un modello che ci aiuterà ad adempiere al nostro principale compito del momento, ovvero quello di restare nelle proprie case per non facilitare la diffusione del contagio, e che potrà essere replicato in ogni città di Italia e del mondo. Cominciamo dalle piccole cose e guardiamo sempre avanti, con fiducia ed ottimismo – conclude infine  Baldocchi – sostenete il progetto Just my Food perché… uniti si  vince”.

Per sostenere concretamente l’iniziativa, questo è il link da  consultare: clicca qui.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.