Emergenza Covid-19, Comune di Lucca acquista 500 test rapidi

Ordinate protezioni individuali anche per il Comune di Villa Basilica

Cinquecento test rapidi per fronteggiare l’emergenza Covid-19. Gli uffici dell’amministrazione comunale di Lucca, con una spesa di oltre 7mila euro, si sono attivati per richiedere test e dispositivi di protezione individuale per garantire la sicurezza degli addetti in questo particolare momento di emergenza sanitaria.

Le misure per la prevenzione e gestione dell’emergenza epidemiologica da Covid, oltre al materiale sanitario, prevedono infatti anche la somministrazione di test per la rilevazione del virus.

Il materiale igienico-sanitario, presidi medici ed i dispositivi di prevenzione e protezione individuale vengono acquistati dagli operatori economici che ancora garantiscono la disponibilità e pertanto la situazione non consente di attivare le procedure di rito: nello specifico gli approvvigionamenti avvengono previo contatto telefonico non solo da parte dell’amministrazione comunale verso i fornitori ma anche attraverso contatti di operatori economici che hanno ancora, sebbene limitate, scorte di magazzino.

L’acquisto è stato quindi effettuato dalla ditta di Bolzano, Toscana Biomedical.

Per fronteggiare l’emergenza, inoltre, ache il Comune di Villa Basilica ha richiesto l’acquisto all’amministrazione di Lucca di una dotazione di 200 mascherine Ffp1 per far fronte alle proprie esigenze.

 

 

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.