Operativi al San Luca i macchinari donati dalle fondazioni bancarie

Consegnati ecografi, tomografi e videolaringoscopi necessari per le cure ai pazienti affetti da Covid-19

Sono operativi al reparto di terapia intensiva dell’ospedale San Luca di Lucca gli strumenti acquistati dalle Fondazioni Cassa di Risparmio di Lucca e Banca del Monte di Lucca per far fronte all’emergenza coronavirus.

Si tratta di ecografi, tomografi e videolaringoscopi necessari per le cure ai pazienti affetti da Covid-19, donati nell’ambito della prima tranche da 165mila euro di risorse destinate all’urgenza, cui la Fondazione Crl ha aggiunto in un secondo momento ulteriori 350mila euro.

Grande la soddisfazione della direzione dell’Asl Toscana nord ovest che ha rinnovato i suoi ringraziamenti alle due Fondazioni “per aver da subito messo a disposizione risorse fondamentali in una situazione così complessa, facendo percepire la loro solidarietà e la vicinanza ad azienda ed operatori”.

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Lucca in Diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.